test

Bonus Capodanno 2023: cos’è, chi ne ha diritto e come richiederlo

Redazione:

Il Bonus Capodanno 2023 sarà in busta paga. Questo perché Capodanno quest’anno capita di domenica e, quando non è possibile fruire del riposo, si ha il diritto di una maggiorazione dello stipendio. Stessa cosa per chi lavora il 1° gennaio 2023. Andiamo a vedere nel dettaglio come funziona il Bonus Capodanno 2023 (la prima di una serie di agevolazioni del nutrito elenco del prossimo anno).

Il 2023 parte col bonus

Visto che Capodanno 2023 capita di domenica, giorno lavorativo per la maggior parte dei lavoratori, nello stipendio di febbraio 2023 si percepirà di più. Una sorta di bonus iniziale e benaugurante per l’anno che verrà. Il secondo bonus in busta paga dopo Natale, visto che anche questa festività è caduta di domenica. La legge è chiara: se il festivo cade di domenica e il dipendente non può usufruirne, al dipendente comunque gli va riconosciuto un beneficio come se la giornata fosse lavorativa.

Cosi, in busta paga di febbraio (visto che il 1° gennaio 2023 è domenica) i dipendenti troveranno un giorno con la retribuzione maggiorata. Questo bonus capodanno 2023 vale naturalmente per chi è dipendente e non per i contratti a collaborazione occasionale, per le partite iva e per tutte le altre tipologie di contratto. Naturalmente la legge riconosce un vantaggio anche a chi sceglie di lavorare durante il festivo: lo stipendio, in questo caso, è maggiorato.

Leggi anche: Bonus mobili ed elettrodomestici 2023: come funziona e come richiederlo

bonus capodanno 2023 e superbonus 110%

Bonus Capodanno 2023: cosa sono le festività non godute

Nei giorni festivi il dipendente ha diritto all’astensione retribuita dell’attività lavorativa. Ciò significa che spetta un giorno di riposo, ma si ottiene una retribuzione come tutti gli altri giorni. Discorso diverso come dicevamo per il festivo che capita di domenica. La legge n. 260 – articolo 5 e comma 3 – ha stabilito che qualora la festività dovesse coincidere con una domenica ai lavoratori spetterà una retribuzione maggiorata.

Come calcolare l’aumento in busta paga

Naturalmente, la cifra varia in base alla tipologia di contratto e si calcola in modo differente e dipenderà dalla retribuzione globale percepita.

  • per gli impiegati e per tutti i lavoratori con paga mensile, si aggiunge per il festivo non goduto che cade di domenica 1/26 della retribuzione globale di fatto;
  • per i lavoratori pagati a ore, come per la maggior parte degli operai, la maggiorazione equivale a 1/6 dell’orario settimanale.

Le cifre, come dicevamo, variano in base alla retribuzione generale. Se un dipendente guadagna 2 mila euro, con il Bonus Capodanno 2023 riceverà in busta 76 euro lordi in più. Allo stesso modo, con una busta paga di 3 mila euro si andrà a ricevere un aumento di 115 euro. Questo per chi lavora, mentre per chi lavorerà si dovrà fare un altro tipo di ragionamento.

Cosa succede a chi lavora nel terzo settore

Partiamo dal presupposto che non è sempre una scelta. Chi lavora negli alberghi e nei ristoranti, per esempio, non può scegliere se lavorare o no durante i festivi. Ad ogni modo, ha diritto a una retribuzione interessante. Il giorno lavorativo, infatti, sarà retribuito con una maggiorazione che varia in base al codice ATECO del settore di impiego. Non è una scelta del datore di lavoro quindi, ma bisogna fare riferimento al CCNL.

Per esempio, nel CCNL Commercio viene riconosciuta una maggiorazione dello stipendio del 30%, mentre per il CCNL Turismo è leggermente più bassa, del 20%. Per quanto riguarda il settore della metalmeccanica, invece, la retribuzione sale del 50%.

Leggi anche: Bonus Psicologo 2023 da 1.500 euro: come funziona e come richiederlo

Angelo Dino Surano
Giornalista, addetto stampa e web copywriter con una passione particolare per le storie di successo. Esperto in scrittura vincente e comunicazione digitale, è innamorato della parola e delle sue innumerevoli sfaccettature dal 1983. La vita gli ha messo davanti sfide titaniche e lui ha risposto con le sue armi più potenti: resilienza e spirito di abnegazione. Secondo la sua forma mentis, il contenuto migliore è quello che deve ancora scrivere.

ARTICOLI CORRELATI

Resta aggiornato

Riceverai nella tua e-mail tutti gli aggiornamenti sul mondo di Ability Channel.

 

Carrozzine per disabili: tutto quello che c’è da sapere

Contenuto sponsorizzato
 

Autonomia e Libertà sinonimi di viaggio

Contenuto sponsorizzato