Modello ICRIC, ciò che è utile sapere

Modello ICRICNei giorni scorsi coloro che percepiscono prestazioni legate all’invalidità civile o che sono titolari di pensione/assegno sociale hanno iniziato a ricevere per posta una lettera da parte dell’INPS che ricorda di produrre un’autocertificazione di responsabilità conosciuta con il nome di modello ICRIC. Vediamo insieme di cosa si tratta.

Cos’è e chi può presentarlo 

Il modello ICRIC (Invalidità Civile Ricovero) è un’autocertificazione che deve essere presentata da tutti gli invalidi civili che percepiscono un’indennità di accompagnamento o di frequenza al fine di autocertificare eventuali ricoveri a fini riabilitativi i cui costi sono così a totale carico dello Stato. Sono esclusi i ricoveri per patologie. 

Come riportato da PMI.it, queste sono le categorie di persone con invalidità che possono presentare il modello ICRIC: 

  • Invalidi totali, ricoverati a pagamento, con pensione e con indennità di accompagnamento
  • Invalidi totali, ricoverati a pagamento, con pensione e con indennità di accompagnamento
  • Invalidi totali, maggiori di anni 18, ricoverati a pagamento, con sola indennità di accompagnamento – fascia provvisoria
  • Invalidi totali, non ricoverati titolari di reddito superiore al limite previsto, con sola indennità di accompagnamento
  • Invalidi totali, ricoverati a pagamento, ultra sessantacinquenni, con sola indennità di accompagnamento
  • Invalidi totali, minori, ricoverati a pagamento, con sola indennità di accompagnamento
  • Invalidi parziali, con indennità di accompagnamento per effetto della concausa della cecità parziale (C.C. 346/1989)
  • Invalidi parziali, minori di anni 18, con diritto all’indennità mensile di frequenza (legge 11 ottobre 1990 n. 289). 

La compilazione e l’invio annuale del modello ICRIC è obbligatorio per ottenere l’erogazione delle prestazioni assistenziali richieste. Sulla base dei giorni di ricovero dichiarati con la dichiarazione di responsabilità viene ricalcolata l’indennità, ma attenzione: in caso di dichiarazioni false, errate o incomplete la legge prevede la restituzione delle somme indebitamente percepite.

Il Modello ICRIC riferito alle prestazioni economiche percepite nel 2017 deve essere presentato entro il 15 febbraio 2018.

Disabilità intellettiva e minorenni

Le persone con disabilità intellettiva o psichica sono esonerate dal presentare tale dichiarazione la quale invece sarà sostituita da un certificato medico che indichi le patologie di cui la persona soffre e che dovrà essere consegnato presso la sede INPS competente.

In caso di minori con indennità di accompagnamento o di frequenza di età compresa tra 5 e 16 anni, si deve dichiarare: 

  • la cessazione della frequenza scolastica
  • il cambio di scuola rispetto all’anno scolastico precedente
  • il trasferimento ad altro istituto scolastico
  • il passaggio di grado di istruzione.

Documentazione necessaria

In caso di necessità il modello ICRIC può essere sottoscritto da un tutore o curatore e presentato anche da un delegato accompagnato dalla seguente documentazione:

  • carta d’identità del dichiarante e codice fiscale
  • carta d’identità e tessera sanitaria del tutore
  • documentazione che, in caso di avvenuto ricovero, riporti la percentuale della retta a carico dello Stato (potrebbe essere utile presentare anche le ricevute rilasciate dalla struttura)
  • in caso di delega: copia della stessa e carta d’identità del tutore e del dichiarante
  • in caso di disabilità intellettiva o psichica: certificato che attesti la patologia.

Dal 2015 le dichiarazioni di responsabilità si presentano solo online attraverso il servizio dedicato e non più in formato cartaceo; in alternativa è possibile rivolgersi al CAF o al Contact center al numero 803 164 (gratuito da rete fissa) oppure 06 164164 da rete mobile.