Melatonina e Sclerosi Multipla

Estate e sclerosi multipla

La mancata produzione di melatonina che si verifica durante i mesi estivi porta i pazienti che soffrono di sclerosi multipla a stare peggio e a non godersi beatamente le vacanze al mare o in montagna. Il contrario succede durante l’inverno dove la produzione di melatonina aumenta ed i sintomi della sclerosi multipla si fanno più lievi.

L’importante rivista “Cell” pubblica questo studio svolto dai ricercatori del Brigham and Women’s Hospital di Boston negli Stati Uniti.

DEGENERAZIONE DELLA MIELINA

La sclerosi multipla è una malattia del sistema nervoso centrale ed è causata dalla degenerazione della mielina, una guaina che protegge ed isola i neuroni, le cellule celebrali, compromettendo la loro capacità di trasmissione degli impulsi che provengono dal cervello e viceversa. Dal punto di vista clinico, è possibile accertarla da una ampia varietà di segnali e sintomi manifestati di tipo neurologico. I sintomi associati più frequenti sono il disturbo della vista, dei movimenti, della sensibilità, difficoltà nella parola, disturbi provocati all’intestino e alla vescica, perdità di sensibilità nell’area genitale, una ridotta capacità di attenzione e apprendimento, uno stato depressivo accentuato.

DA STAGIONE A STAGIONE

Uno degli autori dello studio, il Prof. Francisco Quintana, dice: “ La sclerosi multipla è causata da un mix di fattori genetici e ambientali. Negli ultimi dieci anni però gli studi sulle cause si sono concentrati principalmente sulla genetica. Oggi sappiamo che i sintomi variano da stagione a stagione e in inverno questi si attenuano. Partendo da questa osservazione abbiamo voluto indagare quali fattori ambientali influenzano questo processo.”

IL CONTROLLO DEL SISTEMA IMMUNITARIO

Per riuscire a capire che l’aumento o la diminuzione dei sintomi dipendeva dalla produzione di melatonina, i ricercatori hanno analizzato 140 pazienti affetti da sclerosi multipla recidivante remittente (SMRR), che è la forma più frequente della patologia. I casi di SMRR sono circa l’85% di tutte le forme di sclerosi multipla diagnosticate. Nei pazienti con SMRR, i sintomi tendono a comparire e scomparire, con episodi alternanti di remissione e recidive. Il motivo dell’andamento dei sintomi è dato dal fatto che la melatonina è in grado di controllare il sistema immunitario evitando in questo modo l’attacco alla mielina, la cui funzione è quella di aumentare la velocità di conduzione dei messaggi, quali l’impulso nervoso o il potenziale d’azione. Nei nervi le fibre mielinizzate sono più rapide delle altre.

La melatonina non è di sicuro la soluzione finale contro l’aggravamento dei sintomi della sclerosi multipla, anche perché è un prodotto da banco facilmente trovabile in farmacia con anche diversi effetti collaterali. Questo studio può essere solo l’inizio per trovare sostanze simili ed utili in futuro per una cura più mirata.

 

 

 

 

 

Avatar
Redazione - Ability Channel
Dal 2011 la redazione di Ability Channel tiene informati i suoi lettori su tutto ciò che riguarda il mondo della disabilità: partendo dalle patologie, passando per le attività di enti ed associazioni, fino ad arrivare a raccontarne la spettacolarità sportiva paralimpica. Ability Channel è l'approccio positivo alla disabilità, una risorsa fondamentale della nostra società.

ARTICOLI CORRELATI

Resta aggiornato

Riceverai nella tua e-mail tutti gli aggiornamenti sul mondo di Ability Channel.

 

Carrozzine per disabili: tutto quello che c’è da sapere

Contenuto sponsorizzato
 

Autonomia e Libertà sinonimi di viaggio

Contenuto sponsorizzato
 

C'è chi usa la LIS per communicare con i clienti

Contenuto sponsorizzato