FISDIR – LO SPORT PER DISABILI INTELLETTIVI E RELAZIONALI

Fisdir la Federazione sportive per le persone con disabilità intellettiva e relazionale. Te ne parla Giancarlo Marcoccia, Direttore Tecnico Nazionale FISDIR che Riccarda Ambrosi ha incontrato al PalaMaggetti di Roseto degli Abruzzi in occasione della quarta edizioni del campionato italiano di basket.

FISDIR

Il 4° Campionato di Pallacanestro FISDIR

“I Ragazzi della FISDIR hanno prettamente problemi intellettivi e relazionali, ci sono anche ragazzi down che hanno un circuito internazionale per conto loro. I nostri ragazzi svolgono molte attività sportive e ci troviamo qui a Roseto per il Campionato di pallacanestro FISDIR 2012 che è suddiviso in due livelli, uno agonistico e uno promozionale. Il livello agonistico rispecchia al 100% le regole dei normodotati…quest’anno purtroppo abbiamo avuto solo due squadre iscritte di Roma…”

Le squadre della pallacanestro FISDIR

“Abbiamo 8 squadre a livello promozionale suddivise in due squadre in Lombardia, due in Piemonte, una nel Lazio, una in Sardegna, una in Basilicata… I livelli sono omogenei, il clima tra le squadre è buono, e lavoriamo per cercare di portare più ragazzi alle fasi finali. Ogni anno che seguo i ragazzi resto stupito per il loro livello che migliora, per la loro preparazione…sono contento per le strutture che ci vengono messe a disposizione perchè stiamo facendo un salto di qualità che questi ragazzi, le famiglie che li seguono e le società meritano”.

I numeri della FISDIR

Fisdir“La FISDIR che si occupa di 16 discipline sportive, sia agonostiche che promozionali ed alcune sperimentali ha i numeri per pareggiare i conti con tutte le federazioni che si occupano dei ragazzi esclusivamente con disabilità motoria e visiva. Stiamo parlando di 6/7000 tesserati come atleti mentre le altre federazioni, tutte insieme, raggiungono quasi lo stesso numero. Numeri per la FISDIR che stanno crescendo in maniera spropositata…riusciamo ancora a mantenere tutto l’impegno che serve per seguire tutte queste discipline sportive, i campionati italiani, l’attività internazionale…abbiamo cominciato a fare attività internazionale con atleti di altissimo livello…abbiamo un campione del mondo nei 100mt e un campione del mondo nel tennistavolo maschile, il secondo posto nei mondiali di calcio a 5…si è aperto il canale dei down con il nuoto e l’atletica leggera…nel nuoto con i down siamo la prima o seconda nazione al mondo, come nell’atletica…”

Una categoria per i down

“Abbiamo creato apposta una categoria per i down, io sono stato uno dei promotori, perchè vedevo che questi ragazzi avevano delle difficoltà di classifica, soprattutto negli sport individuali…è stata una scommessa ma il tempo e i numeri ci hanno dato ragione ed ora in alcune discipline abbiamo più down che partecipano rispetto agli altri con disabilità intellettiva e relazionale”.

“Per i campionati italiani ancora non abbiamo fatto delle selezioni tecniche, i famosi minimi di accesso, per i campionati a squadre abbiamo fatto dei concentramenti per far accedere le squadre più forti localmente…mentre per l’atletica e il nuoto l’accesso è libero…”

I ragazzi della FISDIR in lotta per un posto a Londra

Fisdir“Attualmente a Londra 2012 sono previste solo tre discipline sportive per noi disabili intellettivi, il nuoto, l’atletica e il tennistavolo…il campione del mondo di tennistavolo non può purtroppo partecipare per problemi legati ad aspetti internazionali…stiamo tentando di portare un ragazzo dell’atletica leggera sui 1500mt e un ragazzo e una ragazza nel nuoto…Per Londra ci sono dei passaggi importantissimi…i ragazzi ne hanno superati due su tre…mancherebbe solo il terzo per sperare di avere la fortuna di schierare nella rappresentativa nazionale anche un atleta con disabilità intellettiva…sarebbe un grandissimo risultato, non pensavamo di poter rientrare così presto, dopo Sydney 2000 a Londra i Giochi sono aperti a tutte le tipologie di disabili…”

“Ho sempre lavorato nella disabilità, mia moglie è fisioterapista, vivo quest’ambiente da tantissimi anni, mio fratello è educatore presso un grosso Ente di assistenza…io insegno educazione fisica…sono in contatto con tanti colleghi che hanno a che fare con ragazzi bisognosi di sostegno…Questo sport mi ha dato tanto moralmente…mi ha permesso di raggiungere comne allenatore e tecnico dei risultati che forse con i normodotati non avrei raggiunto…”

“Quando quest’anno, grazie ai ragazzi della FISDIR  abbiamo visto sventolare la bandiera tricolore con l’inno sul podio di Loano per il tennistavolo e ad Imperia per l’atletica posso assicurare che per tutti è stata una grossissima emozione…”

 

Avatar
Redazione - Ability Channel
Dal 2011 la redazione di Ability Channel tiene informati i suoi lettori su tutto ciò che riguarda il mondo della disabilità: partendo dalle patologie, passando per le attività di enti ed associazioni, fino ad arrivare a raccontarne la spettacolarità sportiva paralimpica. Ability Channel è l'approccio positivo alla disabilità, una risorsa fondamentale della nostra società.

ARTICOLI CORRELATI

Resta aggiornato

Riceverai nella tua e-mail tutti gli aggiornamenti sul mondo di Ability Channel.