È possibile la detrazione delle spese per assistenza?

La detrazione delle spese per assistenza è permessa? A questo quesito di un contribuente l’Agenzia delle entrate ha risposto positivamente. L’Agenzia ha specificato che rientrano nel concetto di spese di assistenza specifica i compensi per il personale paramedico abilitato (infermieri professionali), cioè per il personale autorizzato ad effettuare prestazioni sanitarie specialistiche.

Nel dettaglio si tratta – fra gli altri – dei prelievi per analisi, delle applicazioni con apparecchiature elettromedicali, dell’esercizio di attività riabilitativa (circolare n.207/2000). Per la detrazione delle spese sostenute per le prestazioni descritte non è necessaria una specifica prescrizione medica.

Comunque – a bilanciare questa semplificazione degli adempimenti fiscali – occorre che il contribuente conservi un documento di certificazione del corrispettivo rilasciato dal professionista sanitario su cui siano indicate:

  • la figura professionale che ha effettuato la prestazione;
  • la descrizione della prestazione sanitaria resa.

Leggi anche: Le spese di assistenza da una casa di riposo in detrazione?

Avatar
Redazione - Ability Channel
Dal 2011 la redazione di Ability Channel tiene informati i suoi lettori su tutto ciò che riguarda il mondo della disabilità: partendo dalle patologie, passando per le attività di enti ed associazioni, fino ad arrivare a raccontarne la spettacolarità sportiva paralimpica. Ability Channel è l'approccio positivo alla disabilità, una risorsa fondamentale della nostra società.

ARTICOLI CORRELATI

Resta aggiornato

Riceverai nella tua e-mail tutti gli aggiornamenti sul mondo di Ability Channel.

 

Carrozzine per disabili: tutto quello che c’è da sapere

Contenuto sponsorizzato
 

Autonomia e Libertà sinonimi di viaggio

Contenuto sponsorizzato
 

C'è chi usa la LIS per communicare con i clienti

Contenuto sponsorizzato