Il Circolo Bocciofilo Flaminio si rinnova

Nel cuore di Roma a 300 metri da Piazza del Popolo esiste un centro sportivo dove le persone diversamente abili possono giocare a bocce e c’è anche un ottimo ristorante dove si mangia molto bene completamente accessibile: ti sto parlando del Circolo Bocciofilo Flaminio. Sentiamo cosa ha dovuto fare il Segretario Generale del Comitato Italiano Paralimpico e Presidente di questo Circolo Marco Giunio De Sanctis per tenere in vita questo progetto.

Un’avventura cominciata nel 1932

Schermata 2014-06-03 a 16.48.57“E’ un circolo bocciofilo del 1932 – racconta Marco Giunio De Sanctis – era un’area abusiva allora…per i pionieri del boccismo romano che presero questo appezzamento, questo piccolo lotto di terreno di proprietà comunale e cominciarono a praticarci il gioco delle bocce; poi siamo andati avanti…c’è stata la seconda guerra mondiale…l’Italia si è ristrutturata e naturalmente l’attività è andata avanti pur essendo rimasto abusivo il circolo. Solo che 11 anni fà c’è stata un’ordinanza di sgombero del sindaco Veltroni – questo era un progetto legato alla riqualificazione del Borghetto Flaminio – e la bocciofila non era legittimata a rimanere… Un’ordinanza di sgombero con una sanzione amministrativa incredibile, più di due miliardi, perchè non era stato pagato il canone all’uopo previsti, e da quel momento ho cominciato ad occuparmi di questo circolo a tempo pieno, dopo aver fatto il giocatore a livello nazionale, mi hammo eletto presidente e ho cercato di sanare la situazione. L’ho sanata in un arco di tempo di 5 anni facendo una transazione di due miliardi e quattro…con 65 mila abbiamo sanato il debito, spiegando naturalmente che noi eravamo soltanto una bocciofila che poteva permettersi di pagare un canone del genere, e, soprattutto, ho avuto una concessione provvisoria, grazie anche alla sensibilità dell’amministrazione municipale. Scaduta questa concessione il Comune di Roma voleva recuperare quest’area appetibilissima perchè è a 300 metri da Piazza del Popolo e ha messo a bando pubblico l’area e io, attraverso il circolo stesso e i miei collaboratori, ho conseguito anche questa vittoria aggiudicandosi la concessione di sei anni più i lavori di riqualificazione per un progetto molto ambizioso”.

Un circolo totalmente accessibile

Schermata 2014-06-03 a 16.49.43Sicuramente la realizzazione di questo progetto richiede un’abilità mentale e una passione infinita e il fatto di rendere accessibile un centro sportivo come questo a tutte le persone diversamente abili viene dal cuore del suo presidente, Marco Giunio De Sanctis…

“Il contrario sarebbe stato molto grave – prosegue Marco Giunio De Sanctis – per me che da tanti anni faccio il Segretario Generale del Comitato Italiano Paralimpico e quindi ho inserito immediatamente l’attività per disabili fisici e mentali tant’è che il circolo è riconosciuto dal Coni attraverso la Federazione Bocce e dal Cip attraverso la Federazione Sport Disabili Intellettivi e Relazionali. E’ moderno, totalmente accessibile, rispetta le regole sulla sicurezza e sull’igiene…è un vanto straordinario…”

“Il ristorante è parte integrante ed è molto importante però non è il fulcro dell’attività che è quella sportica e che comprenderà poi una costruzione a giorni di una palestra preparatoria per l’attività sportiva, una palestra sia per lo sport paralimpico che per quello olimpico e soprattutto per gli anziani – conclude Marco Giunio De Sanctis – dando a tutti l’opportunità di praticare sport”.

Il Circolo Bocciofilo Flaminio nel cuore di Roma

Schermata 2014-06-03 a 16.49.07Il Circolo Bocciofilo Flaminio si trova all’interno del Secondo Municipio di Roma Capitale, un municipio molto grande che comprende quasi 200.000 persone, come le città di Siena e Arezzo messe insieme. Il recupero di questo circolo è stato possibile anche grazie alla sensibilità di una persona molto attenta ai problemi sociali: sentiamo cosa ci ha detto il Presidente Giuseppe Gerace.

“Abbiamo tantissime difficoltà legate a questo momento storico e politico particolarmente complicato – afferma il Presidente Giuseppe Gerace – però abbiamo anche tante fortune: una di queste è quella di avere sul nostro territorio una struttura così importante come il Circolo Bocciofilo Flaminio, una struttura storica che da a tante persone la possibilità di fare sport, anche a persone con disabilità. E’ un tema che sta molto a cuore alla nostra amministrazione, noi per esempio per i più piccini stiamo per integrare i parchi giochi con giostre anche per disabili, ci sono altalene con pedane che permettono anche a questi bambini di poter giocare insieme a tutti gli altri. Abbiamo da pochi giorni rinnovato la Consulta sulla disabilità del Secondo Municipio, che accorpa il territorio dell’ex secondo e dell’ex terzo, quindi abbiamo una nuova Consulta funzionale ed operativa per le esigenze di queste persone e, come dicevamo, abbiamo in queste settimane un Circolo Bocciofilo che si sta rinnovando che ha vinto in realtà un progetto nella precedente amministrazione, quando non ero presidente, ma penso che sia il caso di dare assoluta continuità amministrativa e politica a questo tipo di strutture affinchè queste possano apportare il massimo contributo al territorio e apportare dei valori virtuosi alla città”.

Circolo Bocciofilo Flaminio: struttura comunale con le risorse dei privati

Schermata 2014-06-03 a 16.48.04“Il Secondo Municipio di Roma ha poco meno di 200.000 abitanti – spiega Giuseppe Gerace – e se noi escludiamo il Primo Municipio dove si trovano il Colosseo e Fontana di Trevi, sarebbe una vera e propria città perchè abbiamo tantissime ville, Villa Ada, Villa Torlonia, Villa Paganini, Villa Borghese, Villa Glori, Villa Mercede, Villa Chigi, Parco Nemorense, abbiamo l’Università La Sapienza, abbiamo il Policlinico, abbiamo il CNR, abbiamo musei come il Maxi, l’Accademio Filarmonica, abbiamo l’Auditorium Parco della Musica, abbiamo la parte del Coppedè che è bellissima, abbiamo tanti monumenti come la Fontana dell’Acqua Acetosa o tantissime Catacombe, insomma è una vera e propria città dentro la città…è molto grande, servono per l’appunto molte risorse ma grazie anche al contributo generoso di molti privati penso che possiamo portare a un miglioramento di questo territorio. Questo ne è un esempio, la struttura è comunale ma le risorse sono private e queste si mettono a disposizione del territorio per migliorare delle strutture che poi rimarranno al comune di Roma; chiaramente c’è una convenzione che ha una durata di tot anni ma poi le strutture sono del Comune di Roma.

“Quindi poter avere dei privati generosi che sacrificano le loro risorse per il bene della collettività è chiaramente un grandissimo vantaggio, averle in una struttura pienamente accessibile – conclude Giuseppe Gerace – è un vantaggio non dico doppio ma anzi…triplo o quadruplo!”

Facciamo un in bocca al lupo! al presidente marco Giunio De Sanctis e anche noi di Ability Channel per aiutarlo a promuovere il Circolo Bocciofilo Flaminio perchè siamo sicuri che diventerà il fiore all’occhiello del centro di Roma!

Per informazioni

Il Circolo Bocciofilo Flaminio si trova a Roma in Via Flaminia 86 a 300 metri da Piazza del Popolo. Per informazioni sull’attività sportiva e sul ristorante puoi chiamare il numero 06 3610570

Avatar
Redazione - Ability Channel
Dal 2011 la redazione di Ability Channel tiene informati i suoi lettori su tutto ciò che riguarda il mondo della disabilità: partendo dalle patologie, passando per le attività di enti ed associazioni, fino ad arrivare a raccontarne la spettacolarità sportiva paralimpica. Ability Channel è l'approccio positivo alla disabilità, una risorsa fondamentale della nostra società.

ARTICOLI CORRELATI

Resta aggiornato

Riceverai nella tua e-mail tutti gli aggiornamenti sul mondo di Ability Channel.