Free Porn
xbporn

Bari Pride 29 giugno 2024: percorso, programma e accessibilità

Redazione:

Oggi sabato 29 giugno va in scena il Bari Pride 2024, manifestazione storica dedicata alla rivendicazione dell’orgoglio LGBTQIA+, nonché alla richiesta pubblica di maggiore difesa e tutela dei diritti delle persone che fanno parte di questa comunità.

Questo evento fa parte di un calendario caratterizzato da più cortei in giro per l’Italia. All’interno di questa guida, scopriamo quali sono le tappe e gli orari del percorso e se sono previste norme di accessibilità per le persone con disabilità.

Percorso e programma Bari Pride 2024

Nel pomeriggio di oggi si terrà la parata del Bari Pride 2024. I manifestanti dovranno incontrarsi alle ore 15:00 prezzo Piazza Umberto I, dov’è previsto il raduno. La partenza del corteo invece è prevista per le 16:00. La conclusione della manifestazione sarà sempre a Piazza Umberto I, con orario previsto per le 20:00.

Dalla partenza all’arrivo, il corteo colorerà il centro della città di Bari, passando lungo diverse tappe: via Domenico di Nicola, Via de Rossi, Corso Vittorio Emnuaele II, Lungomare Araldo di Crollalanza, Piazza Armando Diaz, Via Matteo Renato Imbriani, Via Abbrescia, via Cardassi, Via Antonio Beatillo.

bari pride 2024 programma

Accessibilità Bari Pride 2024 per persone con disabilità

Per quanto riguarda le misure di accessibilità per le persone con disabilità, gli organizzatori del corteo hanno realizzato una mappa dove sono segnati i punti più importanti, come panchine per riposarsi e bagni disponibili per i manifestanti.

Leggi anche: Disability Pride: che cos’è, storia e quando nasce in Italia

Angelo Andrea Vegliante
Da diversi anni realizza articoli, inchieste e videostorie nel campo della disabilità, con uno sguardo diretto sul concetto che prima viene la persona e poi la sua disabilità. Grazie alla sua esperienza nel mondo associazionistico italiano e internazionale, Angelo Andrea Vegliante ha potuto allargare le proprie competenze, ottenendo capacità eclettiche che gli permettono di spaziare tra giornalismo, videogiornalismo e speakeraggio radiofonico. La sua impronta stilistica è da sempre al servizio dei temi sociali: si fa portavoce delle fasce più deboli della società, spinto dall'irrefrenabile curiosità. L’immancabile sete di verità lo contraddistingue per la dedizione al fact checking in campo giornalistico e come capo redattore del nostro magazine online.

ARTICOLI CORRELATI

Resta aggiornato

Riceverai nella tua e-mail tutti gli aggiornamenti sul mondo di Ability Channel.