Free Porn
xbporn

Pavia

Luogo di Nascita

05/08/1998

Data di Nascita

Monica Boggioni

Nuoto Paralimpico

Diplegia spastica arti inferiori e distonia con complicanze mioceniche arti superiori

Disabilità

S5 - SB4 - SM5

Categoria

Risultati dell'atleta

Anno Manifestazione Disciplina Piazzamento
2017 Mondiali Città del Messico 150m misti ORO - WR
2017 Mondiali Città del Messico 50m Stile libero S4 ORO
2017 Mondiali Città del Messico 100m Stile libero S4 ORO
2017 Mondiali Città del Messico 50m Rana SB3 Argento
2017 Mondiali Città del Messico 50m Dorso S4 Argento
2017 Mondiali Città del Messico Staffetta 4x50m misti Argento
2018 Europei di Dublino 200m misti Oro
2018 Europei di Dublino 200m Stile libero Argento
2018 Europei di Dublino 50m Stile libero Argento
2018 Europei di Dublino 100m Stile libero Argento
2018 Europei di Dublino Staffetta 4x50m misti Argento
2018 Europei di Dublino 50m Dorso Bronzo
2018 Europei di Dublino 100m Rana Bronzo
2019 Mondiali di Londra 200m Stile libero Bronzo
2019 Mondiali di Londra 50m Dorso Bronzo
2021 Europei di Funchal 100 stile libero S5 Oro
2021 Europei di Funchal 200 stile libero S5 Oro
2021 Europei di Funchal 50 stile libero S5 Argento
2021 Europei di Funchal 100 rana SB4 Bronzo
2021 Paralimpiadi Tokyo 100m Stile libero S5 Bronzo
2021 Paralimpiadi Tokyo 200m Stile libero S5 Bronzo
2021 Paralimpiadi Tokyo 200m misti femminili SM5 Bronzo

Monica Boggioni già all’età di due anni faceva il suo ingresso in vasca a causa della sua disabilità, la diplegia spastica. Le colpisce gli arti inferiori ma non le preclude l’attività come nuotatrice: all’età di quindici anni partecipa al progetto “Nuota con noi”, voluto da Davide Bellingeri e mirato a creare una squadra di atleti con disabilità fisica o visiva di Pavia; intraprende il suo percorso come atleta agonista con la squadra AICS Pavia Nuoto a.s.d., affiliata alla F.I.N.P. e GS Fiamme Oro.

A 17 anni è costretta ad operarsi a causa dell’avanzamento di una distonia che le impedisce di scrivere creandole non pochi problemi soprattutto a scuola. Terminato il liceo classico si iscrive all’università dove inizia a studiare biotecnologie con il sogno nel cassetto di diventare una ricercatrice in grado di dare il suo prezioso contributo alla ricerca delle patologie rare come la sua.
Oggi è laureata in biotecnologia e frequenta il Corso di Laurea Magistrale in Biotecnologie Mediche e Farmaceutiche di Pavia. Ama la filosofia, la psicologia, la musica e la lettura.

Ai mondiali del Messico 2017 di nuoto paralimpico ha conquistato tre medaglie d’oro stabilendo anche il record del mondo nei 150 misti. Tokyo2020 è la sua prima paralimpiade.