Milano ha aumentato i fondi per l’assistenza degli alunni disabili nelle scuole dell’infanzia e nei nidi comunali di oltre 6,9 milioni di euro

Un incremento di 6,9 milioni di euro migliorare e tutelare l’assistenza degli alunni disabili nelle scuole d’infanzia e nei nidi comunali. La scelta di Milano, effettuata attraverso una procedura a evidenza pubblica, ha assegnato il servizio in appalto per il triennio 2019-2020, investendo un totale di 30 milioni (10 milioni per ogni anno).

Assistenza alunni disabili nelle scuole dell’infanzia in continuo aumento

In contemporanea, però, la nota di Palazzo Marino fa notare che sono aumentate le richieste di assistenza per gli alunni disabili nelle scuole dell’infanzia. In particolare, le certificazioni attestate nell’anno educativo del 2015-2016 (474) hanno segnato un +49% in riferimento all’anno scolastico 2019-2020 (709).

Un aumento progressivo, tenendo in considerazione anche che sono circa 500 gli alunni disabili che ne usufruiscono. Perciò occorre “intensificare l’attività attraverso un investimento di risorse aggiunto che riguarda l’anno 2020 (3 milioni) e l’anno 2021 (3,9 milioni)”.

L’assessore all’educazione Laura Galimberti ha sottolineato che “la sensibilità della società nei confronti dei diritti delle bambine e dei bambini con disabilità è molto cresciuta in questi anni, contribuendo ad aumentare l’attenzione per i bisogni particolari di questi bimbi. Con questo provvedimento vogliamo essere ancora più vicini alle famiglie provate dall’emergenza e adeguarci a una situazione in continua evoluzione per garantire a tutti servizi educativi di qualità”.

Leggi anche: Milano, nasce la prima scuola per Asperger (e non solo): l’intervista

Angelo Andrea Vegliante
Angelo Andrea Vegliante
Da diversi anni realizza articoli, inchieste e videostorie nel campo della disabilità, con uno sguardo diretto sul concetto che prima viene la persona e poi la sua disabilità. Grazie alla sua esperienza nel mondo associazionistico italiano e internazionale, Angelo Andrea Vegliante ha potuto allargare le proprie competenze, ottenendo capacità eclettiche che gli permettono di spaziare tra giornalismo, videogiornalismo e speakeraggio radiofonico. La sua impronta stilistica è da sempre al servizio dei temi sociali: si fa portavoce delle fasce più deboli della società, spinto dall'irrefrenabile curiosità. L’immancabile sete di verità lo contraddistingue per la dedizione al fact checking in campo giornalistico e come capo redattore del nostro magazine online.

ARTICOLI CORRELATI

Resta aggiornato

Riceverai nella tua e-mail tutti gli aggiornamenti sul mondo di Ability Channel.

 

Carrozzine per disabili: tutto quello che c’è da sapere

Contenuto sponsorizzato
 

Autonomia e Libertà sinonimi di viaggio

Contenuto sponsorizzato
 

C'è chi usa la LIS per communicare con i clienti

Contenuto sponsorizzato