Agopuntura e benefici per i disabili

L’agopuntura è un’antica terapia orientale che può essere adatta a tutti, bambini, adulti ma anche per le persone disabili. E’ considerata potenzialmente utile per il trattamento di problemi associati alle disabilità fisiche come, per esempio la sclerosi multipla, come hanno ipotizzato recenti studi scientifici.

Agopuntura e disabilità

Agopuntura di cosa si tratta

L’agopuntura è uno dei trattamenti di medicina alternativa più noti e diffusi anche in Italia; affonda le sue radici nella medicina tradizionale cinese. La prima testimonianza si trova nel Canone di Medicina Interna dell’Imperatore ed è datato 300 a.c. circa. Furono i missionari portoghesi che nel XVI secolo raccontarono per primi in Europa dell’agopuntura. Nel mondo occidentale si iniziò a parlare concretamente dell’agopuntura solo agli inizi degli anni 70 in seguito alla pubblicazione di un articolo scritto da un giornalista del New York Times.

I principi dell’agopuntura

Secondo la tradizione orientale, all’interno del nostro corpo ci sono dei canali energetici, chiamati ‘meridiani’, attraverso cui scorre l’energia vitale chiamata ‘Qi’ quella che ci ha generato e che circola nell’organismo. In condizioni di normalità, tale flusso è regolare e ci permette di vivere in uno stato di salute eccellente. Ma quando ci sono degli intoppi e i nostri meridiani sono ostruiti, ecco che sorgono i problemi e ci troviamo a dover affrontare fastidiosi acciacchi e dolori psicofisici. Malesseri che l’agopunturista può curare ripristinando il corretto fluire fisiologico del nostro Qi con l’inserimento di piccolissimi aghi monouso e pre-sterilizzati in precisi punti del corpo umano.

E’ un trattamento assolutamente non doloroso: sottoponendoti ad una seduta, infatti, non proverai alcun dolore ma, al massimo, un leggero e breve fastidio. Insomma nulla che possa spaventarti!

agopuntura

I benefici

Ai nostri giorni non è ancora stata confermata a sufficienza l’effettiva efficacia e i possibili effetti collaterali dell’agopuntura.

Uno studio pubblicato su Brain ha dimostrato che l’agopuntura vera ha un effetto antidolorifico maggiore rispetto a quella ‘falsa’ (cioè praticata con aghi retrattili o inseriti in punti diversi da quelli adatti a risolvere i problemi del paziente).

Secondo un altro studio su pazienti colpiti da ictus condotto della dottoressa Cosetta Ugolini il trattamento sembra controllare l’ipertono muscolare, che rallenta il recupero motorio, aiutando a ridurre i dolori a spalla e mano e accelerando il recupero funzionale spontaneo che si osserva nel primo mese dopo l’ictus”.

Paolo Evangelista, presidente del comitato scientifico della Società Italiana di Agopuntura, spiega che “il presupposto dell’agopuntura è un intervento personalizzato al massimo: non esiste una sciatica, una cervicale, una cefalea uguale a un’altra. Cambiano sintomi, cause, localizzazione del dolore e non possiamo usare gli stessi punti per tutti i pazienti con lo stesso disturbo: costringere l’agopuntura in un protocollo sempre identico significa perdere molta della sua efficacia e anche per questo nelle sperimentazioni cliniche randomizzate e controllate di stampo ‘occidentale’ i risultati possono non essere brillanti”.

Secondo gli agopunturisti possono trarre beneficio da questa forma di medicina alternativa le persone che soffrono di:

  • ansia
  • attacchi di panico
  • controllo e miglioramento dell’umore
  • dolore cronico, articolare o muscolare
  • dolori cervicali
  • emicrania
  • insonnia
  • mal di schiena, in particolare la lombalgia
  • nausea e vomito
  • stress

Controindicazioni

l’agopuntura praticata da un medico qualificato è sostanzialmente sicura. Gli effetti collaterali sono rari e possono essere:

  • dolore durante l’inserimento degli aghi
  • emorragia, cioè perdita di sangue, nel punto dov’è stato inserito l’ago
  • ematomi
  • vertigini
  • senso di svenimento

L’Agopunturista e la visita

agopunturaQuesta pratica di medicina alternativa in Italia è riconosciuta ufficialmente e può essere praticata soltanto da laureati in medicina o in veterinaria. Chiunque pratichi l’agopuntura senza averne titolo è punibile penalmente. 

Se cerchi un agopunturista puoi collegarti al sito della FISA – Federazione Italiana delle Società di Agopuntura – e cliccare sul tasto “trova un medico”. Sulla mappa dell’Italia seleziona la nostra regione e comparirà così l’elenco di tutti i terapisti abilitati e non ti resterà che scegliere quello a te più vicino.

La prima visita è spesso la più lunga e ha un costo che può oscillare tra i 60 e i 150 euro. Le successive, in cui si farà il punto della situazione prima di procedere con la terapia, ti costeranno assai meno, orientativamente tra i 40 e i 100 euro.

 

Avatar
Redazione - Ability Channel
Dal 2011 la redazione di Ability Channel tiene informati i suoi lettori su tutto ciò che riguarda il mondo della disabilità: partendo dalle patologie, passando per le attività di enti ed associazioni, fino ad arrivare a raccontarne la spettacolarità sportiva paralimpica. Ability Channel è l'approccio positivo alla disabilità, una risorsa fondamentale della nostra società.

ARTICOLI CORRELATI

Resta aggiornato

Riceverai nella tua e-mail tutti gli aggiornamenti sul mondo di Ability Channel.

 

Carrozzine per disabili: tutto quello che c’è da sapere

Contenuto sponsorizzato
 

Autonomia e Libertà sinonimi di viaggio

Contenuto sponsorizzato
 

C'è chi usa la LIS per communicare con i clienti

Contenuto sponsorizzato