Erice (Trapani)

Luogo di Nascita

25/05/1981

Data di Nascita

Veronica Floreno

Tiro con l'arco

Veronica Floreno

Paraplegia

Disabilità

AR W2

Categoria

Risultati dell'atleta

AnnoManifestazioneDisciplinaPiazzamento
2010Europei Vichy (FRA)Prova a squadreArgento
2010Europei Vichy (FRA)Individuale 60/70m arco olimpico7
2011Mondiali TorinoIndividuale 60/70m arco olimpico17
2012Paralimpiadi LondraIndividuale 60/70m arco olimpico4
2013Mondiali Bang KokIndividuale 60/70m arco olimpico17
2014Europei Notwill (SVI)Individuale 60/70m arco olimpico9
2015Mondiali Donaueschingen (GER)Individuale 60/70m arco olimpico17
2016Europei Saint Jean de Monts-Chaliants (FRA)Individuale 60/70m arco olimpico9

Veronica deriva dal greco e in latino significa colei che porta la vittoria. Chissà se non sia davvero così per Veronica Floreno, arciera ed ultima azzurra ad essere convocata per le paralimpiadi di Rio 2016.

Veronica Floreno, conosciuta anche con il soprannome “gazzella”, nasce ad Erice (Trapani) il 25 maggio del 1981. A 18 anni rimane vittima di un incidente che la rende paraplegica. Ma questo destino avverso non le impedisce di realizzare il sogno di diventare mamma. Al Centro di avviamento allo sport di Villa delle Ginestre a Palermo inizia a tirare con l’arco sotto la supervisione del CT della nazionale Willy Fuchsova.

E’ il 2008 quando fa il suo debutto ufficiale nella specialità dell’arco olimpico. Appartiene alla A.S.D. Dyamond Archery Palermo e gareggia nella categoria AR W2.

Veronica Floreno, è stata insignita nel 2011 del titolo di “Venere d’Argento – Venere Erycina” per il premio “Venere del mare” ed è stata la madrina dello stabilimento accessibile “Erice Smile Beach”.

Ha partecipato alle paralimpiadi di Londra 2012 e a quelle di Rio 2017.

Ben due titoli di classe arrivano per Veronica in occasione dei Tricolori Indoor Para-Archery di Suzzara 2017, dove ottiene sia il titolo nella categoria Senior femminile che il tricolore assoluto indoor.

Ma i successi dell’arciera siciliana non sono finiti qui: ai Tricolori Targa Para-Archery di Castenaso vince un bronzo assoluto nell’arco olimpico femminile, mentre in occasione della Para-Archery European Cup di Olbia conquista un primo posto nelle finali a squadre con le compagne Elisabetta Mijno e Annalisa Rosada.