San Pietroburgo (Russia)

Luogo di Nascita

09/07/1995

Data di Nascita

Oxana Corso

Atletica Leggera Paralimpica

Oxana Corso

Cerebrolesione

Disabilità

T35

Categoria

Risultati dell'atleta

AnnoManifestazioneDisciplinaPiazzamento
2012Europei Stadskanaal, (Olanda)100 mtOro
2012Europei Stadskanaal, (Olanda)200 mtOro
2012Paralimpiadi Londra100 mtArgento
2012Paralimpiadi Londra200 mtArgento
2013Mondiali IPC Lione, (FRA)100 mtOro e Record del Mondo 15"63
2013Mondiali IPC Lione, (FRA)200 mtOro
2013Campionati Italiani Open Grosseto400 mtOro e Record del mondo
2014Europei Swansea, (GB)100 mtArgento
2014Europei Swansea, (GB)200 mtArgento
2015Mondiali Doha, (Qatar)200 mtBronzo
2016Europei Grosseto100 mtArgento
2016Europei Grosseto200 mtArgento

Oxana Corso nasce nella fredda San Pietroburgo il 9 luglio 1995. Adottata insieme alla sorella Olga dalla famiglia Corso, Oxana arriva in Italia a soli 3 anni e le viene diagnosticata una cerebrolesione che la costringe a sottoporsi a diversi interventi e a portare il tutore per anni. Ha frequentato il liceo socio-psicopedagogico in una scuola di Roma vorrebbe fare criminologa. È una ragazza piena di interessi per il cinema, la musica, la lettura, tifosa della Lazio.

Nonostante la disabilità, Oxana inizia a sgambettare nelle piste d’atletica leggera romane nel 2006, dopo essere stata notata durante le ore di attività fisica dal professore di ginnastica Giovanni Alessio. Da lì, sono seguiti i raduni promozionali e l’incontro a Oristano con il CT Nazionale Mario Poletti, a 13 anni.

È specialista nella velocitàcategoria T35. Nel 2012 partecipa prima agli Europei Stadskanaal, in Olanda e vince ben due medaglie d’oro nei 100 e 200 mt; poi partecipa alle Paralimpiadi di Londra 2012 e porta a casa due medaglie d’argento sempre nei 100 e 200 metri.

L’anno dopo approda prima ai Campionati Italiani open, tenutesi a Grosseto 2013, dove stabilisce il nuovo Record del Mondo sui 400 mt, categoria T35 con tempo di 1’22″37; poi ai Mondiali IPC di Lione, in Francia, dove firma il Record del Mondo anche sui 100 metri, detenuto dall’avversaria cinese Liu Ping e sale sul primo gradino di entrambi i podi.

Nello stesso, su iniziativa del Capo dello Stato Napolitano, viene nominata Ufficiale Ordine al merito della Repubblica Italiana; nel 2014, invece, riceve il Premio Donna Sport organizzato dal Panathlon di Roma e vince altri due argenti, agli Europei di Swansea, nei 100 e 200 mt. Dal febbraio 2014 Oxana è parte del gruppo sportivo delle Fiamme Gialle. L’anno successivo arriva un altra medaglia: stavolta un bronzo nei 200 mt, conquistato ai Mondiali di Doha, nel Qatar 2015.

La stagione agonistica 2016 di Oxana Corso inizia nel migliore dei modi: nuovo primato nazionale indoor sui 60 metri categoria T35. Nell’impianto delle Fiamme Gialle, sulla pista di Casal del Marmo a Roma, Oxana infatti strappa 33 centesimi di secondo al suo precedente record, con il tempo di 9″35′  . Continua, poi, ad ampliare il suo bottino con due medaglie d’argento nei 100 e 200 mt, vinte agli Europei di Grosseto 2016.