Centro protesi INAIL di Vigorso di Budrio

Il Centro Protesi INAIL di Vigorso di Budrio è una struttura di eccellenza nel campo della fornitura di protesi e della riabilitazione a pochissimi chilometri da Bologna. Il Dott. Enrico Lanzone, Direttore del Centro Protesi Inail, ti spiega come funziona.

Le prestazioni del centro protesi INAIL

Benvenuti nel Centro Protesi Inail di Vigorso di Budrio che ogni anno eroga 24.000 prestazioni a 11.000 persone – afferma il Dott. Lanzone – che vengono qua per rinascere, per avere una nuova possibilità di vita e per poter ricominciare e per loro c’è un servizio che è personalizzato”.

Un servizio personalizzato

Centro Protesi InailPer i pazienti  – prosegue il Dott. Lanzone – al Centro Protesi INAIL c’è un servizio  personalizzato:  dallo psicologo all’ingegnere,  dal medico al terapista della riabilitazione, passando per il fisiatra, tutti si dedicano a loro. Hanno una visita personalizzata ed una visita di accettazione nella quale si cerca di capire che cosa si vuole fare, quali sono gli obiettivi e i bisogni” spiega il Dott. Lanzone.

Il ritorno alla vita sociale

 “Qui al Centro Protesi INAIL si fanno delle ottime protesi – sottolinea il Dott. Lanzone – le più ricercate forse che abbiamo in Italia, con il progetto personalizzato si aiuta il recupero alla vita sociale o sportiva, eventualmente si  indicano anche le opportunità di lavoro che una persona può cercare attraverso un’assistenza mirata sulla capacità del reinserimento lavorativo”.

Favorire il reinserimento della persona disabile

“Insomma si cerca di dare anche attraverso gli ausili che sono periferici – dichiara il Dott. Lanzone – tipo insegnare di nuovo a guidare a una persona che ha avuto una disabilità, o insegnare a stare in casa, insegnare a cucinare da soli,  insegnare ad avere una propria autonomia, si cerca  di stare a fianco della persona in modo che entrato con dei problemi esca fuori con un bel sorriso… Al Centro Protesi INAIL si danno gambe a quelle che sono le aspirazioni di ogni persona” conclude il Dott. Enrico Lanzone.