Un mercoledì da leoni! – Giorno 6

Un giorno di fuoco quello della quinta giornata di gare, in cui il cuore di tutti noi azzurri si è riempito di gioia ed orgoglio. Sono arrivati gli ori, primo fra tutti quello di Oney Tapia che nella mattinata si è cimentato nel lancio del disco, seguito poi dalla nostra Martina Caironi che nel pomeriggio, nella finale dei 100 m, ci ha regalato la seconda medaglia dorata. E non è finita qui: sono arrivati un altro argento per Oxana Corso nei 200 m T35, e ben due bronzi: quello di Monica Contrafatto ed il secondo per Arjola Dedaj, questa volta nel salto in lungo. 
Quindi grazie, grazie davvero di cuore a tutti voi che ci avete commosso ed emozionato come solo dei veri atleti sanno fare.

I protagonisti del Giorno 6

  • L’atleta del giorno per Ability Channel è René De Silvestro, uno dei giovani che ha partecipato a questi Europei, cimentandosi nel lancio del giavellotto;
  • Ospite dell’Angolo di Riccarda Umberto Murazio, responsabile del programma Fiat Autonomy;
  • Gli immancabili atleti azzurri.

I risultati sportivi degli azzurri

  • Oney Tapia ci ha regalato la prima medaglia d’oro di questi Europei lanciando il disco a 42,56 m registrando anche il Championships Record;
  • Si aggiunge un oro alla lunga lista di Martina Caironi, che si è cimentata nei 100 m T42 correndo in 15″.80;
  • Oxana Corso ha conquistato il secondo argento di questi Europei nei 200 m T35 con un tempo di 33″09;
  • Un’importante vittoria è arrivata anche da Monica Contrafatto, salita sul terzo gradino del podio dopo aver gareggiato nei 100 m T42;
  • Arjola Dedaj, dopo essersi cimentata nel salto in lungo T11 che allenava da soli quindici giorni, ha conquistato il suo secondo bronzo dei Campionati;
  • Carlotta Bertoli arriva 5° nei 100 m T13;
  • Ivan Messina si posiziona 8° nei 100 e negli 800 m T53;
  • Ruud Koutiki è 6° nei 400 m T20 con SB;
  • Francesca Cipelli è quinta nei 100 m T37;
  • I tre velocisti Emanuele Di Marino (T44), Simone Manigrasso (T44) e Andrea Lanfri (T43) si posizionano rispettivamente in sesta, settima ed ottava posizione correndo nei 100 m.