PARALIMPIADI – SPECIALE ABILITY NEWS – GIORNO 7

Speciale Paralimpiadi – ABILITY NEWS. In questa edizione parliamo di:

  • Oro paralimpico ad Oscar De Pellegrin
  • Alvise De Vidi, secondo nei 100mt cat.T51
  • Inizia la scherma in carrozzina
  • Comunicato del Segretario Generale del Cip

ORO PARALIMPICO AD OSCAR DE PELLEGRIN

Alla sua sesta e ultima Paralimpiade, il portabandiera della delegazione italiana, Oscar De Pellegrin, ha conquistato la medaglia d’oro nel tiro con l’arco. Allo spareggio con il malese Sanawi, l’arciere bellunese ha ottenuto l’ennesimo trionfo della carriera con il punteggio di 6 a 5. Nonostante il recente intervento alla spalla e complice una bellissima giornata di sole, Oscar De Pellegrin è arrivato al villaggio olimpico sereno e soddisfatto del proprio risultato ma ancora concentrato sui prossimi impegni con la squadra di tiro con l’arco. Oscar De Pellegrin: “Questa è la mia ultima gara. Speriamo ancora di avere la forza di battagliare in altri ambiti e in altri ruoli però vorrei rimanere nell’ambiente sportivo che mi ha dato tantissimo, vorrei ricambiare e avviare allo sport tanti altri ragazzi che magari ancora non sanno che attraverso lo sport si può riscoprire le proprie abilità e riscoprire un modo di esprimersi”.

ALVISE DE VIDI, SECONDO NEI 100MT CAT. T51

Medaglia d’argento nei 100 mt categoria T51 per il veterano delle competizioni paralimpiche Alvise De Vidi. L’oro nella maratona alle Paralimpiadi 2004, a causa di scelte della Federazione Internazionale, ha potuto prendere parte solo alla gara dei 100mt, non la sua distanza preferita, ma non ha deluso arrivando secondo dietro al finlandese Toni Piispanen con il tempo di 22″60.

INIZIA LA SCHERMA IN CARROZZINA

Al via anche le gare che vedranno impegnati i 5 azzurri della scherma in carrozzina che all’Excel, la sede degli incontri, saliranno in pedana sia nell’individuale sia nel fioretto a squadre. Nei giorni scorsi ho chiesto al torinese Andrea Macrì qual è il rapporto che lega la squadra di scherma che ai recenti mondiali di Catania è riuscita a conquistare ben 6 medaglie. Andrea Macrì: “E’ un bel gruppo, lo abbiamo sempre dimostrato…diciamo che ci invidiano anche molto all’estero per cosa rappresenta il gruppo Italia. Penso di poter definire la nostra squadra come la squadra più allegra perchè siamo italiani e la bellezza di noi italiani è anche la simpatia sicuramente però quando c’è la disciplina, quando c’è il rispetto, quando comunque c’è tanta grinta e voglia di fare non mollando mai dimostri che sei una grandissima squadra”.

COMUNICATO DEL SEGRETARIO GENERALE DEL CIP

Chiudiamo questa edizione con la dichiarazione del Segretario Generale del Comitato Paralimpico Marco Giunio De Sanctis, a Londra anche nelle vesti di Capo Missione che ci ha informati che il ciclista paralimpico Pierpaolo Addesi è stato temporaneamente sospeso dall’attività agonistiche per motivi di tutela e sicurezza. Marco Giunio De Sanctis: “I problemi riguardano un atleta in particolare, Addesi. La nostra comunicazione fa seguito a quella della commissione della tutela della salute della Federazione Ciclistica. La Federazione Ciclistica è sempre molto attenta ai controlli e ai monitoraggi degli atleti di altissimo livello. Venerdì scorso o sabato, andando ad analizzare alcuni dati, hanno rilevato che alcuni dati andavano valutati meglio, con più attenzione. Pertanto proprio per motivi di sicurezza, di tutela e di garanzia ha ritenuto di sospendere l’atleta dall’attività in attesa di questi riscontri. Conseguentemente non ho potuto far altro, dopo aver parlato con il presidente Di Rocco e con il responsabile tecnico Mario Valentini, che sospendere temporaneamente dalle competizioni e dall’attività agonistica l’atleta Addesi che domani farà ritorno a Roma”.