FALSI INVALIDI, TRUFFA A PAVIA – ABILITY NEWS 31 GENNAIO 2012

Benvenuto al consueto appuntamento settimanale con le news di Ability Channel in cui parleremo di falsi invalidi , cure domiciliari in aumento, lotta alla sordità, Oscar Pistorius tra le stelle e di tennistavolo con i qualificati per Londra 2012.

Falsi invalidi

FALSI INVALIDI: TRUFFA A PAVIA

Falsi invalidiContinua l’inaudita serie di truffe dei falsi invalidi ai danni dello stato: un impiegata della ASL di Pavia, falsa cieca. è stata arrestata dai carabinieri qualche giorno fa con l’accusa di corruzione e truffa. La donna, addetta all’ufficio invalidi civili, è indiziata di aver istruito 135 false pratiche di rimborso per indennità di accompagnamento o per malattie inesistenti. La 51enne pavese, dichiarandosi cieca assoluta, si sarebbe personalmente attribuita un rimborso di 5.000 euro inserendosi nei pagamenti Inps. Inoltre, sempre secondo le indagini dei carabinieri, la donna avrebbe fatto avere al figlio un rimborso per l’indennità di accompagnamento di familiari deceduti. Da una prima analisi, il danno all’Inps, che ha già proceduto alla liquidazione delle somme non dovute, ammonta a circa un milione e trecentomila euro. Le indagini proseguono, e verranno ascoltate circa 400 persone, possibili sospettati di aver aprofittato o agevolato le pratiche truffaldine dell’impiegata della ASL. La donna, inoltre, è risultata essere stata responsabile in passato di episodi analoghi, ed è già stata condannata per truffe simili e, in particolare, per somme elargite all madre falsamente riconosciuta non vedente.

AUMENTO DELLE CURE DOMICILIARI

Falsi invalidiSecondo il rapporto sulla non autosufficienza del ministero del lavoro e delle politiche sociali le cure domiciliari hanno riguardato quasi 450.000 persone, in costante aumento rispetto gli anni precedenti. Negli ultimi anni le cure domiciliari si sono concentrate sull’assistenza domiciliare integrata: le regioni più visrtuose risultano essere state il Friuli Venezia Giulia, l’Emilia Romagna e l’Umbria. L’assistenza domiciliare integrata, deve garantire nell’abitazione del paziente prestazioni medico-infermieristiche, riabilitative e psicologiche, con l’uso di ausili, protesi, ventiloterapia, nutrizione artificiale e visite specialistiche. L’andamento di questo tipo di assistenza è in costante aumento, non solo per il numero dei pazienti, ma anche per la complessità degli interventi. I pazienti sono persone di diverse età compromesse nel grado di autonomia per malattia o disabilità grave che necessitano di interventi domiciliari qualificati per continuare a vivere nella propria abitazione. Gli anziani naturalmente sono la tipologia numericamente più consistente di pazienti presi in carico. Circa il 75% infatti ha più di 74 anni.

RAPPORTO SULLA SORDITA’

Si è svolta la settimana nazionale dell’Associazione Italiana per la Lotta alla Sordità. Secondo gli ultimi dati, risulta che un adulto su sette non ha un udito normale, che uno su sei ha difetti uditivi tali da creare problemi nella vita quotidiana e che un adulto su dieci ha una perdita uditiva per la quale è raccomandabile un dispositivo acustico. Queste sono le cifre più significative che Giancarlo Cianfrone, presidente dell’AIRS, ha evidenziato durante il convegno.I disturbi dell’udito sono in costante aumento e si calcola che tra oltre dieci anni assisteremo all’incremento del 2% dei casi. Complessivamente inItalia, la sordità, nelle sue varie forme e densità colpisce il 12% della popolazione, ma l’informazione su questo problema è ancora troppo carente. La sordita – ha sottolineato il presidente Cianfrone rappresenta il 30% di tutte le disabilità rilevate nella popolazione italiana e, secondo stime attendibili, i costi sociali vanno dai 480 milioni di euro per la popolazione con meno di 12 anni ai 3, 3 miliardi per quella più grande, pari al 5% dell’intero fondo sanitario nazionale. C’è ancora tanto da fare, sopratutto nella sordità infantile, causata da forme genetiche o da infezioni batteriche o virali. Per le visite gratuite organizzate dall’AIRS potete consultare il sito www.associazioneairs.it

OSCAR PISTORIUS A BALLANDO CON LE STELLE

Nella popolare trasmissione televisiva Ballando con le stelle trasmessa su Rai Uno il sabato sera, vengono spesso invitati sportivi di fama come ospiti d’onore. La trasmissione condotta da Milly Carlucci ha avuto un ospite d’eccezione: Oscar Pistorius, l’atleta sudafricano amputato bilaterale primo disabile nella storia delle olimpiadi a partecipare ad una gara di atletica con i normodotati. Il 25enne sudafricano, accolto da una autentica ovazione dal pubblico, s’è cimentato in un tango con la ballerina Annalisa Longo. E’ stata un’esibizione che ha dimostrato ancora una volta che nulla è impossibile.

Nonostante l’emozione, Oscar ha dichiarato di essersi divertito; le poche ore di prova gli sono bastate per fare una splendida figura anche in questa occasione. “Ballare non è mai stato il mio punto forte – ha sottolineato Pistorius – ma è stata un’esperienza ch, giuro, non dimenticherò più”. Il sabato successivo anche Canale 5 durante la trasmissione di intrattenimento Italia’s got talent ha fatto esebire sul palcoscenico un gruppo di applauditissimi ballerini down. Siamo felici per la loro gradevolissima prova, ma, non vorremmo che i nostri ragazzi meno fortunati, diventassero l’occasione per qualche lacrima di troppo e qualche punto di share in più.

TENNISTAVOLO PARALIMPICO: I QUALIFICATI PER LE PARALIMPIADI DI LONDRA 2012

La federazione internazionale di tennistavolo paralimpico ha pubblicato i nomi degli atleti che prenderanno parte alle Paralimpiadi di Londra 2012; il CT della nazionale paralimpica Alessandro Arcigli, aveva previsto l’inserimento nella lista di ben nove atleti azzurri e non è stato smentito. Sono infatti nove i convocati per i prossimi giochi estivi di Londra, i loro nomi sono:

  • Andrea Borgato
  • Giuseppe Vella
  • Salvatore Caci
  • Raimondo Alecci
  • Clara Podda
  • Pamela Pezzutto
  • Michela Brunelli
  • Valeria Zorzetto
  • Marisa Nardelli

Quattro invece le riserve

  • Marco Pizzurro
  • Davide Scazzieri
  • Federica Cudia
  • Nicola Moltierno

Nella scorsa edizione delle Paralimpiadi la nostra squadra di tennistavolo ci ha regalato grandissime emozioni conquistando due medaglie d’argento e una di bronzo.

In bocca al lupo ragazzi