Campeggio per disabili

Il Jeep Safari si conclude oggi con la costruzione dell’accampamento…ma come si costruisce un campo adatto ai disabili, accessibile? Ce lo facciamo spiegare da Gianfranco Martin dell’associazione Freewhite onlus…

“Posizioneremo due tende Shaba 4 e servono per due carrozzine per ogni tenda. La tensa è costituita da una camera interna che è traforata nella parte alta in modo che l’umidità interna alla tenda traspiri. Sopra viene posizionato un telo che è quello per lo scorrimento della pioggia che fa una camera d’aria interna in modo da mantenere costante la temperatura interna”.

“Questa tenda viene posizionata con delle stecche, come quelle che abbiamo in mano noi adesso, che formano un incrocio sulla volta e si ancorano a terra. Poi la tenda viene naturalmente ancorata con dei picchetti che permettono, in caso di vento, di mantenere la tenda in posizione stabile senza nessun problema”.

“L’ingresso della tenda è comunque accessibile, ha un telino molto morbido che si alza dieci centimetri da terra, ma dove si può passar sopra anche con le ruote della carrozzina. Poi posizioneremo la parte del Wc, un wc chimico che attrezzeremo in modo da capire quale sono le problematiche di passaggio sul wc stesso…posizioneremo piuttosto dei maniglioni in modo da poterci accedere senza nessun problema”.

“Per dormire avremo, come avevamo già visto nel briefing di ieri sera, delle brandine per qualcuno, il materassino per qualcun’altro e ci sistemeremo all’interno…”