A Lignano il Trofeo Futuri Campioni

Capitale dello sport e del turismo anche quest’anno Lignano Sabbiadoro, una delle località più note e frequentate dell’Adriatico, ha ospitato presso il villaggio Ge.Tur i Campionati di Società di nuoto paralimpico.

Protagonisti dell’evento non soltanto i grandi campioni di sempre come Arjola Trimi, Federico Morlacchi e Giulia Ghiretti ma anche dei giovanissimi che hanno chiuso i Campionati societari con la finalissima del Trofeo Futuri Campioni. Ma vediamo adesso queste belle immagini e ascoltiamo le dichiarazioni di alcuni dei protagonisti.

Le parole di Roberto Valori

“Questo è il terzo anno di questo trofeo molto importante – sottolinea Roberto Valori, presidente della Finp – domani c’è la giornata conclusiva che raccoglie tutte le performances che sono state fatte a livello regionale durante l’anno e che danno la possibilità tecnicamente di poter vedere e studiare meglio la crescita individuale dei ragazzi…”

Costruire i campioni – Riccardo Vernole

“Come si costruiscono i campioni? Si costruiscono facendo delle gare di alto livello e concentrandosi sulle nuove leve – spiega il Commissario Tecnico della Nazionale Riccardo Vernole – Il Trofeo Futuri Campioni rappresenta il futuro ma, non nascondo, anche il presente della nostra Federazione. Abbiamo già dei giovani atleti che possono dire la loro, magari il prossimo anno qualora ci fosse un Campionato Europeo Giovanile. Per noi è un punto fermo di tutta la stagione sportiva di quest’anno e del futuro…

Sicuramente non vedremo questi giovani campioni alle prossime paralimpiadi di Rio ma il nostro augurio più grande è quello di vederli presto gareggiare, se non a Tokyo, a Roma 2024.