Il sogno chiamato Santa Lucia continua…

Santa LuciaAlcuni mesi fa il Capitano del Santa Lucia Basket Roma Matteo Cavagnini diceva: “Quando nello spogliatoio ho chiesto ai ragazzi se secondo loro era possibile creare una nuova realtà su Roma che ripartisse dalle ceneri del Santa Lucia, dal know-how, dall’esperienza che il Santa Lucia ci ha insegnato in quarant’anni di attività e ho trovato il consenso di tutti, si…val la pena provarci, comunque quando sono uscito dallo spogliatoio sono andato via molto sereno…Ho detto…provate a darmi fiducia, datemi fiducia per una decina di giorni, ci proveremo, ci proviamo, per provarci…non sarà facile mi rendo conto… però ci stanno provando, mi sono reso conto che perdere una realtà così importante non è facile…dobbiamo continuare a provarci…”

IL NUOVO PRESIDENTE

Questi ragazzi ci sono riusciti…Il Santa Lucia Basket è iscritto al prossimo Campionato di Serie A, sono state cedute gratuitamente le quote della Società ad alcuni giocatori della formazione giallo-blu ed eletto come Presidente Mohamed Sanna Ali, detto “Giulio”, da anni cestista della formazione romana, che ha detto: “Sappiamo che per il Presidente Luigi Amadio, separarsi dal Santa Lucia Basket è stata una scelta difficile e dolorosa. Si è speso molto per la squadra per tanti anni e ha dimostrato disponibilità anche in questa occasione. Lui per noi resterà sempre Il Presidente”.

 IL CAPITANO DELLA SQUADRA

Santa Lucia 01Matteo Cavagnini, Capitano della squadra e giocatore della Nazionale, ha detto: “Oggi è stato raggiunto un risultato importante, ma continua la corsa contro il tempo per trovare sponsor e campo di basket indispensabili ad affrontare la prossima stagione. Abbiamo bisogno del sostegno di tutti”.

I RIMBORSI DELLA REGIONE LAZIO

Il motivo di quanto è successo fino ad ora è da ricercare nel fatto che i rimborsi della Regione Lazio alla Fondazione non coprono le effettive spese sostenute per le attività di neuro-riabilitazione ad alta specialità svolte in convenzione con il Servizio Sanitario Regionale e quindi da qui l’impossibilità di continuare a finanziare le attività agonistiche a causa della difficile situazione economica della Fondazione Santa Lucia, che deve concentrare tutte le energie sui suoi due compiti principali: l’attività sanitaria e la ricerca. Questo è stato spiegato ai tempi dal Presidente uscente Luigi Amadio, che però ora ribadisce: “Auguro alla squadra che ho visto nascere e crescere di proseguire ora con le proprie forze e il proprio prestigio verso nuovi successi.”

IL SOGNO CHIAMATO SANTA LUCIA

Anche tutti noi ci auguriamo che questa gloriosa squadra possa continuare a vincere e migliorare, ottenendo successi sempre più grandi, dando speranze a tanti giovani talenti, perchè non devono morire i valori che sono stati per tanti anni le fondamenta del Santa Lucia, perchè quel sogno, quel bambino che entra come un paziente ed esce facendo parte della prima squadra…non deve finire così

In bocca al lupo per la nuova stagione Santa Lucia Basket Roma!