Para-Archery European Cup, Italia prima nel medagliere

Un’esperienza che si è conclusa più che positivamente quella della prima edizione del Para-Archery European Cup Circuit di Olbia, dove l’Italia ha conquistato il primo posto nel medagliere grazie ai podi individuali ottenuti nella giornata conclusiva di gare. 

I risultati degli azzurri

Finali W1

La giovanissima esordiente in Nazionale maggiore Asia Pellizzari è la prima a salire sul podio nell’ultima giornata di gare, ottenendo un meritatissimo argento gareggiando con l’atleta russa Elena Krutova. La giovane allieva ha poi ceduto all’avversaria in finale con un punteggio di 123-111.

Finali compound

Nel compound femminile Giulia Pesci si ferma al 4° posto mentre la grande atleta delle Fiamme Azzurre Eleonora Sarti conquista l’oro in finale. Nel maschile invece Matteo Bonacina, atleta degli Arcieri Castiglione Olona, ottiene un argento nella sfida contro il turco Erdogan Aygan.

Finali ricurvo

Nell’arco olimpico femminile Elisabetta Mijno, vicecampionessa paralimpica a Londra 2012 e bronzo mixed team a Rio 2016, ha affrontato per il bronzo la turca Zehra Ozbey Torun concludendo il combatutto match con un 4° posto.

Nel ricurvo maschile doppia finale per l’Italia: nel match per il bronzo l’esordiente catanese Giulio Genovese, nonostante la buona prestazione, si è fermato al 4° posto, mentre nella finale per l’oro Roberto Airoldi, vincitore del bronzo misto ricurvo a Rio 2016 con Elisabetta Mijno, ha chiuso in vantaggio tutte e tre le volée vincendo 6-0.

Prossima tappa Nove Mesto, in Repubblica Ceca, a metà luglio.