Modelle disabili Evento Guardami

Modelle disabili: è pensiero comune che una donna con disabilità non possa definirsi DONNA. Tutta l’attenzione cade sull’aggettivo “disabile”, mentre il sostantivo “donna” viene accantonato.

Modelle disabili

Modelle disabili il progetto

Il progetto “La Femminilità è Donna” è nato con l’obiettivo di scardinare questo stereotipo sociale, recuperando e dando la giusta dimensione all’immagine della donna disabile attraverso una mostra fotografica multisensoriale.

Un’immagine che diventa ricca, pittorica, suadente, emozionante, ove la donna disabile è protagonista attiva della propria vita, tenendo le redini della propria anima.

Le donne con disabilità devono essere riconosciute come tutte le altre donne, libere di condurre la propria vita con pari opportunità. Anche nella bellezza, diventando quindi anche modelle disabili.

Modelle disabili la voce del cuore

Vogliamo gridare la storia di molte donne disabili. Non un urlo di dolore, ma la voce del cuore, quella che implora la vita. Quella che implora di essere ascoltata e che chiede di guardare con nuovi occhi. Le donne disabili possono contare sugli occhi della pietà, ma non sono questi gli sguardi che una donna desidera, stupende e significative parole dette da Gianlidia Tonoli, ideatrice e curatrice della mostra.

Queste modelle disabili sono state accompagnate da elementi speciali, come la musica del maestro Giampietro Tonoli ed un percorso olfattivo proposto da Brigida Di Maio con la sua nuova essenza Ivory di OSMOTIQUE, elementi capaci di esaltare il valore delle immagini e delle parole, accompagnando ognuno di noi ad un approfondimento conoscitivo.

Modelle disabili

Modelle disabili guardare oltre

Devi guardare se davvero vuoi capire.

Se vuoi smettere di abbassare lo sguardo e parlare di cose che non conosci, se finalmente vuoi percepire la realtà.

Togliti di dosso il pietismo, la comprensione, i “buoni sentimenti” e non aver paura di guardare: solo così vedrai la bellezza delle donne.

Donne diverse, ma solo perchè non si somigliano, come tutte le donne. Donne piene di vita e di voglia di viverla per tutto ciò che ti può dare. Donne normali, se sappiamo cosa significa la normalità, ma al contempo speciali, perchè il  loro impegno nella vita è importante.

Guardale, e ringraziale, per il dono che ti hanno fatto.

Modelle disabili un tratto musicale

Mi piace citare le bellissime e profonde parole del Maestro Giampietro Tonoli.

Guardare alla bellezza è di per sè un tratto musicale.

Il potere evocativo che la musica possiede permette che nulla sia perduto e che le immagini restino impresse nella mente, ove ogni riflessione appartiene all’intimità di ognuno di noi.

La musica, arriva dove le parole lasciano il posto all’inesprimibile. Attraverso le note e la musica un contributo alla bellezza ed alla riflessione, nell’incanto del mistero della vita.

 

 

Modelle disabili: questa mostra è un inizio. Un inizio di un cammino nuovo, come donne, come sostenitrici di tutto quanto può portare un tocco di poesia nella nostra esperienza umana. Come sognatrici. Sognatrici dei sogni che si possono avverare.

I nostri sensi evocheranno il ricordo di aver…guardato la bellezza!