Madeline Stuart, la modella con un cromosoma in più!

Si può essere bella con qualche chilo in più, con qualche anno in più, con qualche disabilità, ed anche con un cromosoma in più. La storia di Madeline Stuart, giovane aspirante modella di Brisbane affetta dalla Sindrome di Down, sta facendo il giro del mondo e con lei il concetto di bellezza.

Madeline Stuart

Madeline ha la sindrome di Down ma questo non le sta impedendo di inseguire i suoi sogni. È una ballerina, una nuotatrice, una cheerleader, una ginnasta e una giocatrice di basket…ed ora ha deciso di rivoluzionare il mondo della moda sfilando sulle passerelle come una modella. Maddy, infatti, è alla ricerca di un agente e per riuscire a trovarlo la madre Rosanne ha aperto una pagina facebook dedicata alla figlia, che in poco tempo ha già raggiunto quasi 350mila like.

I pregiudizi

Ma cambiare il modo con cui si guarda alla sindrome di Down non è cosa semplice. Molti ritengono che le persone affette da questa sindrome siano poco intelligenti o incapaci. “Mi ricordo di un giorno quando Madeline era piccola e le persone mi dicevano che non dovevo mostrarla in pubblico” ha dichiarato la madre Rosanne a BuzzFeed. “I medici mi dissero che non avrebbe mai ottenuto nulla dalla vita.”

Madeline con la mamma Rosanne

La realtà, però, è completamente diversa. Secondo la mamma di Madeline, “Le persone con sindrome di Down possono fare qualsiasi cosa, solo che lo fanno a loro modo e con i loro tempi. Date loro una possibilità e sarete ricompensati oltre le vostre più grandi aspettative.”

La salute prima di tutto

Il messaggio di Madeline non si ferma qui e tocca anche il mondo della salute e del benessere. “14 mesi fa ero molto grassa, ha scritto sulla sua pagina Facebook, e ho deciso di cambiare il mio stile di vita e le mie abitudini alimentari per vivere una vita lunga e sana.” Ora Madeline vuole aiutare anche gli altri a raggiungere una buona forma e rimanere in salute.

Questa è Madeline, una diciottenne australiana che sta dimostrando al mondo intero come la bellezza non sia una questione di mere misure “auree” ma anche una questione di valori e di forza che ciascuno di noi porta dentro e poi fa trasparire al di fuori. “Se fosse questo ciò con cui la gente misura la bellezza, ha detto Rosanne, allora la maggior parte delle modelle di tutto il mondo avrebbe la sindrome di Down.”