L’Italia non ripete l’exploit di Dublino

Rugby in carrozzina

L’appuntamento per l’incontro ITALIA-IRLANDA era alle 10 nella bella struttura della Stella Azzurra di Roma Tor di Quinto. E alle 10, dopo la presentazione delle squadre e degli inni nazionali, è iniziata la sfida di rugby in carrozzina   con i più titolati irlandesi.

Era una partita importante per la nostra giovane nazionale, di fronte al proprio pubblico, dopo la storica e inaspettata vittoria a Dublino nel 2013, data dell’esordio della nostra squadra sul palcoscenico internazionale.

La indisponibilità di alcuni atleti azzurri, tra cui Nicolò Toscano, così importanti nell’organizzazione di gioco dell’Italia, e la grande velocità e determinazione degli atleti di Garret Culliton hanno impedito che la vittoria di Dublino si ripetesse.

Rugby in carrozzina

Dobbiamo dire che la partita è sempre stata nelle mani degli irlandesi, con una manovra veloce e atleti dotati di grande agonismo. Un risultato giusto che non è mai stato in discussione. La nostra nazionale si è dovuta arrendere con un punteggio fin troppo severo : 38 a 58 a favore dell’Irlanda alla fine dei quattro tempi della partita.

E’ stato comunque un evento che ha consentito all’Italia del direttore tecnico Renè Schwartz di proseguire nel suo programma di preparazione per i prossimi impegni in vista della partecipazione alle Paralimpiadi di RIO. E’ stata soprattutto l’occasione per attirare un pubblico numeroso e festante che non ha mai mancato di sostenere i nostri azzurri, sulle gradinate dell’Arena Altero Felici.

A questo evento internazionale erano presenti i responsabili dello sport paralimpico italiano e dalla simpatica attrice Nancy Brilli che è stata una applaudita madrina della manifestazione………..