L’Italia domina nel paraciclismo mondiale

La spedizione azzurra ai Campionati del Mondo di  Nottwil in Svizzera torna a casa con un palmares invidiabile, che conferma ancora una volta il grande lavoro svolto dal ct Mario Valentini con i suoi ragazzi. L’Italia porta a casa ben 15 medaglie, di cui 9 ori, 1 argento e 5 bronzi.

ciclismo paralimpico

Le medaglie

Il 29 luglio, primo giorno di corse, si è svolta la gara del Team Relay, che, contrariamente alla tradizione, ha aperto (e non chiuso) questa rassegna internazionale. La staffetta per Handbikers ha visto primeggiare il team azzurro formato da Alex Zanardi (MH5), Vittorio Podestà (MH3) e Luca Mazzone (MH2), seguito da quello USA e dai padroni di casa svizzeri. Il trio della nazionale italiana è salito sul primo gradino del podio anche nella cronometro individuale e nella gara in linea. Giorgio Farroni (MT2 -triciclo) conquista, invece, l’argento con un tempo di 26′ 20”, mentre Giancarlo Masini (MC1), Andrea Tarlao(MC5) e il tandem maschile Emanuele Bersini/Riccardo Panizza guadagnano il terzo posto.

Porcellato01bis

Francesca Porcellato, da poco approdata al paraciclismo come professionista, conquista l’oro nella crono, volando “più rossa che mai”, e, con una vittoria schiacciante sulla statunitense Dana e sulla polacca Kaluza, vince anche nei 42 km in 1 h 13’ 16’’. Dopo lo sci e l’atletica, Francesca pedala verso Rio 2016 con grandi possibilità di vittoria!

Nelle prove in linea, Andrea Tarlao (MC5) e Jenny Narcisi  (WC4) hanno ottenuto il terzo posto.