Oltre l’inganno

Oltre l’inganno

OLTRE L’INGANNO

AUTORE: Arturo Carapella

Editing: Nicoletta Rodella

BIOGRAFIA AUTORE

Arturo CarapellaArturo Carapella è nato a Molinara (Bn), ma da molti anni vive e lavora a Bergamo e a Paderno Franciacorta (Bs). Ha pubblicato articoli di argomento pedagogico su Prospettive E.P. ed. Bulzoni; Lavoriamo Insieme ed. AC Bergamo e diversi romanzi. Luna Livida, ed. Alberti & C., il suo primo romanzo, frutto di un’esperienza vissuta da educatore in un Istituto di Rieducazione. L’albero delle ciliegie, ed. Alberti & C., un’opera sugli orribili soprusi patiti nei lager nazisti da due sacerdoti bergamaschi. Legato al dramma del terremoto e ai temi dell’emigrazione e della volontà di riscatto sono le opere Il canto delle ginestre, ed. Alberti & C. 8romanzo risultato I classificato alla VI edizione/Premio Belmoro 2008) e Il muro incerto, ed. Alberti & C. Meringhe e cioccolato, ed. Sovera Multimedia, è il viaggio interiore di chi vive lo squilibrio del mondo contemporaneo, nel tentativo di trovare una propria dimensione. Finalmente farfalla, ed. La Compagnia della Stampa Massetti Rodella, una terribile storia vera di abusi subiti fin dalla tenera età da una donna, Petra.

EDITORE: La Compagnia della Stampa Massetti Rodella editori

Viale Industria, 19 – 25030 Roccafranca (Brescia)

Tel. 0307090600 – Fax 0307090660

info@lacompagniamassetti.it

www.lacompagniamassetti.it

ISBN: 978-88-8486-718-6

PREZZO: 15 euro

DESCRIZIONE LIBRO

Cosa deve raccontare, confessare, dichiarare…chi, in una serata di festa, viene colpito da un ictus? Come difendere, proteggere, custodire…il proprio smarrimento pur essendo costretto a respirare l’aria insapore e incolore dell’inganno del male? Impossibile eludere la rabbia… Impensabile annullare i deliri… Impercettibile avvertire il respiro della speranza… Lo sguardo vaga atterrito… interroga, chiede, spera… nel calore di una mano, nella delicatezza di un sorriso, nella tenerezza di una parola calda, colma d’amore… Si sente forte e chiara la grande voglia di vivere dell’autore, nonostante la paura, il freddo e l’abbattimento… In questo libro, quattro semplici parole possono definire le suggestioni offerte da questa lettura intima: fragilità, fede, famiglia, futuro. Questo diario è un’opera che celebra la vittoria della vita sulla malattia, ristabilendo rapporti, priorità, sentimenti, e fornendo nuovi ritmi al tempo che verrà… nella certezza che… non siamo soli e la porta e la nostra tavola vuota si affacciano su uno splendido cielo stellato… Non inganno, ma promessa che verrà mantenuta.