Arte e Disabilità: Cooperativa Sociale Nazareno e il Museo Everything Di Londra

Importante appuntamento per  l’ arte e disabilità: fino al 25 ottobre al museo Everything di Londra tre artisti della Cooperativa Sociale Nazareno espongono le loro opere.

arte e disabilità

Arte e Disabilità: La Cooperativa Sociale Nazareno

Sono trascorsi trent’anni ormai da quando nel territorio di Carpi, in Emilia Romagna, l’Istituto Nazareno, fondato da Don Ivo Silingardi, ha cominciato ad occuparsi delle persone disabili. Nel 1990 si forma la Cooperativa Sociale Nazareno che comincia a dare la possibilità ad alcuni dei suoi ospiti di intraprendere attività lavorative, con l’obiettivo di ridare dignità umana e professionale alle persone con disabilità. Nel 1999 in ambito artistico e culturale lancia il Festival delle Abilità Differenti. Nel quadro di queste iniziative si inserisce l’accordo tra la Cooperativa Sociale Nazareno e il museo Everything di Londra.

arte e disabilità

Arte e Disabilità: Il Museo Everything Di Londra

Il museo Everything è un open space, un ampio spazio di circa 5000 metri quadrati all’interno di Selfridges, situato nella centralissima Oxford Street, il cuore di Londra, e ospita oltre 200 opere di artisti contemporanei. Selfridges essendo uno dei più grandi magazzini londinesi può quindi garantire un alto numero di visitatatori alle mostre organizzate. All’interno della struttura c’è anche un grande shop per acquistare prodotti relativi alle opere e agli artisti, oltre ad un locale dove si può gustare un buon caffè italiano in tutto relax, The Cafe of Everything.

arte e disabilità

Arte e Disabilità: Gli Artisti Della Cooperativa Sociale Nazareno

Gli artisti della Cooperativa Sociale Nazareno che espongono le loro opere al museo Everything di Londra appartengono tutti all’Atelier Manolibera: sono Cesare Paltrinieri, Gianluca Pirrotta e Franco Veneri. Dello stesso Atelier fanno parte, anche se non sono presenti in questa mostra, Andrea Carminati e Riccardo Persico.

arte e disabilità

  • Cesare Paltrinieri è nato nel 1964 in un piccolo paesino della Pianura Padana. La pittura lo aiuta a superare la sofferenza dovuta alla mancanza di relazione con il mondo esterno. Attraverso i suoi ritratti ha cercato di entrare idealmente di entrare in contatto con le persone, quelle stesse persone che vede abitualmente per strada ed in televisione.
  • Gianluca Pirrotta è palermitano, classe 1980.  Ma la sua vita è tutta nel nord Italia. Nel suo lavoro, fatto di griglie e colori, tende a raffigurare i suoi ricordi e i suoi affetti, come la piscina di un suo amico di nome Filippo. I disegni sono i suoi amici, come è solito affermare.
  • Franco Veneri nasce a Gonzaga, in provincia di Mantova nel 1959. E’ un attore e frequenta l’Atelier Manolibera solo nei momenti liberi. Lo stile delle sue opere non è affatto casuale, tanto che la sua mano è riconoscibile per l’insistenza con cui riproduce i temi a lui cari.

arte e disabilità

Arte e Disabilità: Le Recensioni

La stampa britannica ha dato spazio a questo avvenimento artistico curato dal californiano James Brett. Tra gli altri hanno scritto “The Guardian” e “The Economist”. James Brett ci tiene a sottolineare un concetto fondamentale per Arte e Disabilità, come le opere di questi artisti non siano frutto di persone tormentate, che vivono situazioni difficili, ma semplicemente che sono opere realizzate da artisti, che il diritto di fare arte e di essere rispettati è un diritto sia riconosciuto a tutti. Lo stesso curatore ha anche acquistato delle opere degli artisti dell’Atelier Manolibera.