10 Giugno: Tutti a Grosseto!

Grosseto02Sono seduti al Bar del Corso di Grosseto, dietro Piazza Dante Alighieri. Due di loro hanno ordinato una spremuta, il terzo ha optato per un caffè. Fa caldo, quell’afa che ti si appiccica addosso, con cui ogni respiro diventa più lento. Sono arrivati in anticipo, troppo in anticipo. L’aula dove si svolgerà la conferenza di presentazione degli Europei di Atletica Paralimpica è vuota, deserta; così ne hanno approfittato per fare due chiacchiere. 

A servirli al tavolo è una signora a dir poco appariscente, molto truccata, vistosa, il cui interesse sembra essere rivolto a qualcuno in particolare: il “Dottor Murazio” ha fatto colpo.
Si avvicina l’ora x, sono le 11.15, tra poco inizierà la conferenza. E’ il momento di andare.

“Grosseto lascerà il segno”

Salutiamo, sorridiamo, prendiamo posto. E’ il Presidente della FISPES Sandrino Porru a fare il “padrone di casa”, un direttore d’orchestra che con eleganza e sicurezza da il là a tutti i presenti, dopo aver aperto le danze:

Sono orgoglioso di essere il capofila di questo grande evento e di tutte quelle persone che, lavorando in maniera sinergica, hanno fatto in modo di dar vita al più grande Europeo di Atletica Paralimpica che si sia mai svolto. Questa manifestazione rappresenta un grande evento non soltanto sotto il profilo agonistico, ma anche dal punto di vista mediatico e sociale: i giovani volontari che sono stati coinvolti sono davvero numerosi ed è anche grazie al loro prezioso aiuto che tutto questo si potrà realizzare.”

Il CT Mario Poletti

Questo Europeo è senza dubbio il campionato di Atletica Paralimpica più importante mai svolto non solo in termini quantitativi ma anche qualitativi. E non solo: di 36 atleti, 18 sono giovanissimi al loro primo esordio. La grandezza di questo evento è che darà la possibilità a questi giovani atleti di fare esperienza così che possano capire quali sono i meccanismi sportivi in ambito internazionale ma senza che si sentano sotto pressione, semplicemente stimolati. E grazie all’importante supporto di Inail che elabora protesi sempre più all’avanguardia, i nostri atleti hanno la possibilità di essere davvero competitivi“.

Nel frattempo la sala si è riempita, sono arrivati i ragazzi volontari a riempirla di colori e freschezza con le loro magliette rosse. Sono così giovani eppure già così capaci, sanno cosa devono fare, hanno quel tanto di esperienza alle spalle che basta ad assicurare un’ottima riuscita di un evento così importante.

Martina Caironi

Ora è Umberto Murazio, Responsabile di Fiat Autonomy, a parlare. Sempre presente in rappresentanza di un’azienda che da più di vent’anni sostiene il movimento paralimpico e le sue imprese sportive, non poteva di certo mancare ad un evento come questo:

Da anni organizziamo e sosteniamo eventi di questo tipo, e di certo non potevamo che fornire il nostro sostegno in occasione di questi Europei di Atletica Paralimpica. Siamo felici di esserci, come sempre.”

Il Presidente Luca Pancalli

L’importanza di Grosseto 2016 va’ oltre gli Europei stessi, perché il segno che questo evento lascerà sul territorio sarà molto più importante dei risultati sportivi. Quest’occasione serve per ricordare a tutti noi che il movimento paralimpico è in crescita non soltanto dal punto di vista sportivo ma anche e soprattutto sotto il profilo sociale. Perché quello che davvero è importante è trasmettere la speranza, la fiducia nelle proprie capacità, far conoscere a quante più persone possibili, a partire dai giovani, che lo sport paralimpico esiste ed è un qualcosa di concreto, tangibile. Grosseto mi sta confermando che la Grande Famiglia Paralimpica è sulla buona strada, quella strada che può dare a dei ragazzi la speranza e la volontà di uscire da un letto di ospedale e di affrontare la vita con un sorriso“.

Ed una giornata all’insegna del sole, della speranza e del sorriso non poteva che concludersi con un bel pranzetto da Massimo, che da sempre ci accoglie nello splendido paesaggio della Maremma con una cucina che ci toglie la voglia di ripartire, ogni volta.
Mi gusto il mio pasto, ascolto i miei interlocutori, sorrido di nuovo.

Oggi a Grosseto c’era il sole. E noi tutti lo abbiamo percepito.

Segui le gare in tv

Imponente la copertura televisiva per gli Europei di Grosseto, che andranno in onda sui canali RaiSport per un totale di 27 ore di trasmissione, di cui 25 in diretta. Nelle sessioni mattutine, dal 10 al 16 giugno diretta dalle 10.00 alle 12.00 su RaiSport 1, tranne quella 14 giugno che sarà proposta su RaiSport 2. Per le sessioni serali, l’11 giugno in diretta dalle 18.00 alle 19.00 su RaiSport 1, il 12 giugno dalle 20.00 alle 22.00 in differita su RaiSport 2, dal 13 al 16 giugno in diretta dalle 16.00 alle 19.00 su RaiSport 1. L’intera manifestazione sarà trasmessa anche in diretta streaming sul sito www.grosseto2016.com per 32 ore complessive.

Ma mi raccomando, non perderti l’appuntamento quotidiano di #NoidiAbilityChannel!