Nils Larch – Ice sledge Hockey

Mi chiamo Nils Larch e il mio motto è You can do it (si può fare), anche se sono in carrozzina penso che quasi tutto si può fare. Ho iniziato a giocare a hockey grazie ai miei genitori e a mio fratello che hanno sempre giocato a hockey e quindi da piccolo andavo sempre negli stadi del ghiaccio, ho visto questo sport, l’ho provato e mi è subito piaciuto.

Nils Larch – l’esordio in nazionale

Il mio esordio – racconta Nils Larch – è stato alle qualificazioni per le paralimpiadi di Sochi quando ho fatto il mio primo torneo internazionale contro Germania, Svezia, Repubblica Ceca e Gran Bretagna. La mia prima partita è stata contro la Gran Bretagna e abbiamo vinto 8-0!

A PyeongChang proveremo a fare meglio di Sochi dove abbiamo conquistato il sesto posto, l’obiettivo è sicuramente raggiungere il terzo posto. I canadesi, che hanno recentemente vinto i mondiali, sono i più forti.

Ascolto musica e poi nello spogliatoio quando siamo tutti insieme così ci carichiamo per la partita. Ascolto di tutto, un pò di rap, hip hop, un pò di rock. In estate faccio anche handbike mentre in inverno vado anche a sciare.

Lo sport è una cosa speciale perchè vai in giro per tutto il mondo e incontri sempre nuova gente…conclude Nils Larch