MONTECATONE REHABILITATION INSTITUTE: IL DIRETTORE GENERALE AUGUSTO CAVINA

Il Dott. Augusto Cavina è il Direttore Generale del Montecatone Rehabilitation Institute, uno dei maggiori centri riabilitativi europei, che si trova vicino Imola, in Emilia Romagna.

Montecatone Rehabilitation Institute

Montecatone Rehabilitation Institute: Che Cosa é

“L’Ospedale di Montecatone -spiega il Dott. Augusto Cavina –  è una struttura pubblica anche se dal punto di vista giuridico è una società per azioni, però è a totale capitale pubblico. E’ il principale centro di riabilitazione per le lesioni midollari della regione Emilia Romagna anche se ricovera pazienti da tutta Italia, infatti il 60% dei pazienti ricoverati a Montecatone con lesioni midollari proviene da altre regioni. La nostra casisitica è sicuramente quella più importante fra i centri italiani e ci pone al livello dei quattro, cinque migliori centri europei. Noi ricoveriamo circa 650 pazienti all’anno in ricovero ordinario di cui l’80% è affetto da lesioni midollari, quindi paraplegici e tetraplegici, e il 20% da gravi lesioni cerebrali“.

Montecatone Rehabilitation Institute

“Noi – prosegue il Dott. Cavina – riceviamo il paziente nei primissimi giorni dopo l’intervento chirurgico di stabilizzazione della colonna, nei casi di una lesione midollare traumatica effettuata nei tre trauma center della nostra regione oppure da rianimazione di altri ospedali italiani. Possiamo assistere il paziente già nella fase acuta, cioè quando ha bisogno di assistenza respiratoria, perchè noi siamo dotati di una terapia intensiva e di una sub intensiva, di un’area critica di 19 posti letto. Complessivamente abbiamo 50 posti letto di degenza ordinaria e 8 posti letto di day hospital. Siamo in grado di garantire un alto livello assistenziale e specialistico, quindi sia nella fase acuta, nella fase critica, sia nella fase di riabilitazione…sia nella riabilitazione fisica, sia nella fase del reinserimento e quindi della riabilitazione negli aspetti sociali, psicologici, di riadattamento ad una nuova capacità lavorativa”.

Montecatone Rehabilitation Institute

Montecatone Rehabilitation Institute: Un Approccio Globale E Interdisciplinare

“Perchè ci teniamo molto a questo approccio interdisciplinare e globale della riabilitazione: come tutti sanno in molti casi non si guarisce da una lesione midollare, per cui il nostro compito è quello di rendere il paziente di nuovo abile e quindi  riabilitarlo in condizione fisiche e quindi di abilità diverse, noi cerchiamo di prepararlo al massimo livello di autonomia di vita, per cui oltre agli aspetti di riabilitazione fisica sono importanti anche tutti gli altri aspetti di riabilitazione e di reinserimento nella vita quotidiana. Per realizzare questo obiettivo, ovviamente, è necessario l’identificazione di percorsi integrati sia nella fase precedente il ricovero sia nella fase post ricovero quindi con i centri territoriali del territorio di vita del paziente”.

“Noi stiamo facendo un grosso lavoro – sottolinea il Dott. Cavina –  sull’organizzazione dell’integrazione dei percorsi perchè è chiaro che sia nella fase precedente al ricovero, sia nella fase del ricovero, sia nel post ricovero è necessario un lavoro sinergico e integrato di molte competenze… Qui a Montecatone oltre ai fisiatri abbiamo anestesisti rianimatori, urologi, pneumologi, internisti, perchè questo è un paziente complesso che ha bisogno di molte competenze, oltre ai tecnici della riabilitazione, infermieri, personale ausiliario, psicologi, assistenti sociali… abbiamo complessivamente circa 340 persone dipendenti…e deve avere dei requisiti di alto livello professionale e deve avere anche un alto livello di motivazione alla relazione e a un rapporto complesso come quello con un paziente con una grave cerebrolesione o gravi mielolesioni”.

Montecatone Rehabilitation Institute

Montecatone Rehabilitation Institute: Il Day Hospital E La Telemedicina

“Abbiamo un reparto, dotato di 24 posti letto, per i rientri in ricovero, tra questi abbiamo un day hospital che tratta circa 850 pazienti all’anno per pazienti che hanno solo prestazioni nella fase diurna. Sicuramente i pazienti hanno bisogno di controlli e di nuovi periodi di ricovero… però noi cerchiamo di ridurre al minimo questo periodo aiutando i territori di provenienza ad avere il migliore livello di autosufficienza possibile. Negli anni recenti abbiamo sviluppato delle metodologie per una consulenza in medicina riabilitativa a distanza, la cosiddetta telemedicina…”

Montecatone Rehabilitation Institute

Montecatone Rehabilitation Institute E Il Rapporto Con Il Comitato Italiano Paralimpico

“Per noi l’attività sportiva, la riabilitazione al gesto sportivo, è un passaggio importante per l’acquisizione per un maggiore livello di un’autonomia di vita… Il rapporto con il Comitato Paralimpico sia a livello nazionale che regionale per noi è un elemento sussidiario importantissimo… D’altra parte l’attività fisica, l’attività sportiva non agonistica già rientra in molti progetti come una vera e propria prescrizione terapeutica perchè un elemento importante per la salute delle persone. Con il Comitato Paralimpico e con le strutture sportive della nostra area della città di Imola abbiamo un intenso rapporto di collaborazione che impegna i pazienti proprio durante il ricovero ci sono delle uscite verso le strutture sportive accompagnate dai nostri operatori che costituiscono un importante elemento di integrazione…”

Montecatone Rehabilitation Institute

Montecatone Rehabilitation Institute: Casa Guglielmi, Centro Di Accoglienza Accessibile

La nostra attività per pazienti non ricoverati è possibile anche perchè disponiamo di un centro di accoglienza vicino all’ospedale, una struttura con delle caratteristiche accessibili anche a pazienti disabili, dotata di circa 80 posti, che possono ospitare sia i pazienti in trattamento diurno sia i familiari dei pazienti ricoverati.

Montecatone Rehabilitation Institute: Prestazioni Gratuite

Noi siamo una struttura pubblica, noi siamo una struttura del Servizio Sanitario Nazionale…e fortunatamentenel nostro paese le prestazioni di ricovero sono completamente gratuite. Per i pazienti che provengono da territori lontani capisco che per i familiari soggiornare qui nel Centro di Accoglienza sicuramente comporta delle spese di soggiorno ancge se le tariffe sono il più baasse possibile e naturalmente comporta sacrifici e disagi… Sicuramente non c’è la necessità di dover pagare per le prestazioni dell’ospedale.