ALVISE DE VIDI CAMPIONE PARALIMPICO AD ATENE 2004 NELLA MARATONA

Alvise De Vidi, campione tetraplegico di Atletica Leggera, alle Paralimpiadi di Atene entra da trionfatore nello storico Stadio Olimpico. Ability Channel ripercorre le tappe della sua carriera.

ALVISE DE VIDI: IL TRIONFO DI ATENE

Alvise De Vidi si alza presto all´alba per essere trasportato dal villaggio olimpico ai nastri di partenza della maratona, disciplina regina di ogni Olimpiade e Paralimpiade. Una grande fatica sulla sua carrozzina, tanto sudore, grande dolore lungo tutto il percorso, fino all´ingresso  nello stadio illuminato dal marmo bianco…un flash per Alvise De Vidi che compie gli ultimi 500 metri convinto di aver realizzato qualcosa di bello e di importante.

Alvise De Vidi

ALVISE DE VIDI: LE MARATONE

La carriera di maratoneta comincia nel 1995 nel Campionato Italiano a Cremona; vince le Paralimpiadi Sydney 2000, partecipa a quelle in Giappone, New York, Berlino, Las Vegas. Ad Honululu Alvise De Vidi ricorda l´emozione alla vista del sorgere del sole sul Pacifico tra 30.000 maratoneti.

ALVISE DE VIDI: L’INCONTRO CON LO SPORT E GLI ALLENAMENTI

Alvise De VidiIn un centro di riabilitazione Alvise De Vidi viene a conoscenza dell´esistenza dell´Aspea Padova, una importante società sportiva veneta per lo sport disabili. Nel 1986 comincia con il nuoto, che è anche lo sport naturale per la riabilitazione, per poi approdare all´Atletica Leggera. Vicino alla piscina, nel campo di atletica Alvise De Vidi vede altri atleti allenarsi lungo la pista e decide di provare anche lui a correre in carrozzina.

Tanta fatica, tanto sudore. Tanti chilometri al giorno. Allenamenti specifici. L´inverno Alvise De Vidi si allena nel fondo, nella resistenza, per poi cominciare a fare ripetute più brevi in prossimità di una maratona. Per il raggiungimento dei risultati è importante avere un´ottima società alle spalle e dei compagni per potersi allenare insieme perché correre tante ore al giorno da soli è molto noioso.

LE PERSONE IMPORTANTI NELLA VITA DI ALVISE DE VIDI

Ruggero Vilnai, presidente dell´Aspea Padova, è la prima persona che crede nelle potenzialità di Alvise De Vidi, oltre a Lucia Bano la sua allenatrice che lo ha sempre seguito sia in gara che in allenamento.

LO SPORT E LA VITA

Lo sport è un’opportunità importante ed imperdibile. Infatti offre ad Alvise l’opportunità di andare in giro a divertirsi e conoscere molta gente. Oltre ai benefici che un fisico come il suo, con una lesione spinale alta, può ottenere.

ALVISE DE VIDI: LE PRESTAZIONI

Alvise De Vidi è un atleta che gareggia più sugli avversari che sul tempo. Ad Atene, dove il percorso presentava pesanti tratti in salita, ha realizzato un tempo di 2 ore e 40 minuti. In maratone più facili, come Padova e Treviso, ha un personale di due ore e 25 minuti. Ma la maratona è comunque una sfida con se stessi, indipendentemente dal piazzamento, arrivare dopo 42 km è sempre un grande risultato. Alvise De Vidi conclude dicendo che per qualsiasi persona che subisce un trauma, un incidente, fare sport è un obbligo, per la sua dignità e per il suo benessere. Oggi, grazie al Comitato Paralimpico di cui Alvise De Vidi è consigliere regionale Veneto, ci sono tanti sport tra cui scegliere…