Trionfi sulla neve – le medaglie azzurre alle paralimpiadi invernali

Francesca PorcellatoEra una mattina fredda, come sempre a Vancouver. Tanta neve e poca gente italiana per assistere all’ultima gara dello sci di fondo, lo sprint, quello che avrebbe regalato l’unico ed ultimo oro azzurro in una paralimpiade invernale. Una gara fantastica dove la leonessa d’Italia, la pluridecorata Francesca Porcellato tagliava il traguardo per prima. Ricordo che eravamo davvero pochi, c’era Stefano Tonali dell’ufficio stampa del Cip, Bruno Silvestri che seguiva l’allora webtv del Cip, il presidente del Credito Sportivo con la sua Signora, e, infine i tecnici di Francesca. Tutto lo Stato maggiore del Comitato Paralimpico era invece in fila al check-in per quella che è sempre stata un’abitudine a me incomprensibile, andare via l’ultimo giorno di gara.

E così sono stato testimone di una emozione grandissima, da brividi in tutti i sensi, una di quelle cose che ti fanno sentire orgoglioso di essere italiano, che ti fanno dire “io c’ero”…

Da quel momento in poi è sceso il buio, sono arrivate le paralimpiadi di Sochi nel 2014 dove per la prima volta nella sua importante storia sportiva l’Italia è riuscita nella non facile impresa di tornare a casa senza neanche una medaglia.

Complessivamente, dalla loro prima edizione in Svezia nel 1976, a Örnsköldsvik, la nazionale italiana, la cui prima partecipazione risale ai giochi di Innsbruck 1984, ho ottenuto un bottino complessivo si 61 medaglie (fonte oasport.it):

  • 12 oro
  • 20 argento
  • 29 bronzo

Il primo grande alfiere azzurro è senza dubbio Bruno Oberhammer, bolzanese non vedente, che si ritirerà dalle piste dopo aver conquistato 3 medaglie d’oro, 5 d’argento e 3 di bronzo.

Innsbruck 1984 

  • 1 BRONZOBruno Oberhammer (Sci Alpino – Combinata)

Innsbruck 1988

  • 3 OROPaolo Lorenzini (Sci di Fondo – Distanza lunga), Bruno Oberhammer (Sci Alpino – Gigante, Discesa Libera)
  • 6 BRONZOPaolo Lorenzini (Sci di Fondo – Distanza Corta); M P. LorenziniH. TschollR. TommasiniE. Walch (Sci di Fondo – Staffetta 4×2,5 km), Manfred Perfler (Sci Alpino – Gigante), Ubert Perfler (Sci Alpino – SuperG), Joseph Erlacher (Sci Alpino – Discesa Libera), Antonio Marziali (Sci Alpino – Discesa Libera)

Albertville 1992

  • 1 ARGENTO: Bruno Oberhammer (Sci Alpino – SuperG)
  • 3 BRONZOBruno Oberhammer (Sci Alpino – Gigante), Dorothea Agetle (Sci di Fondo – Distanza Media e Corta)

Lillehammer 1994

  • 7 ARGENTOBruno Oberhammer (Sci Alpino – Discesa Libera, SuperG, Gigante, Slalom), Helmut Wolf (Sci Alpino – Discesa Libera, SuperG), Dorothea Agetle (Sci di Fondo – 10km)
  • 6 BRONZOJoseph Erlacher (Sci Alpino – Discesa Libera), Manfred Perfler (Sci Alpino – Slalom), S. ParenteL. Migliari (Sci Alpino – Slalom), Dorothea Agetle (Sci di Fondo – Distanza Lunga e Media), Ernesto Vinante (Sci di Fondo – Distanza Media)

Nagano 1998

  • 3 ORO: Angelo Zanotti (Sci Alpino – SuperG, Gigante), Bruno Oberhammer (Sci Alpino – Slalom)
  • 4 ARGENTOGianmaria Dal Maistro (Sci Alpino – Discesa Libera, Gigante), Roland Ruepp (Sci di Fondo – Distanza Media), Dorothea Agetle (Sci di Fondo – Distanza Lunga)
  • 3 BRONZOBruno Oberhammer (Sci Alpino – Discesa Libera, SuperG), Gianmaria Dal Maistro (Sci Alpino – Slalom)

Salt Lake City 2002

  • 3 OROFabrizio Zardini (Sci Alpino – SuperG), Roland Ruepp (Sci di Fondo – Distanza Media e Corta)
  • 3 ARGENTOChristian Lanthaler (Sci Alpino – Discesa Libera, SuperG), Gianmaria Dal Maistro (Sci Alpino – Gigante)
  • 3 BRONZORoland Ruepp (Biathlon), Fabrizio Zardini (Sci Alpino – Discesa Libera), (Biathlon), (Sci Alpino – SuperG)

Torino 2006

  • 2 OROGianmaria Dal Maistro (Sci Alpino – SuperG), S. ParenteL. Migliari (Sci Alpino – Gigante)
  • 2 ARGENTOGianmaria Dal Maistro – Tommaso Balasso (Sci Alpino – Gigante), Daila Dameno (Sci Alpino – Slalom)
  • 4 BRONZODaila Dameno (Sci Alpino – Gigante), S. ParenteL. Migliari (Sci Alpino – Discesa Libera, Slalom, SuperG)

Vancouver 2010

  • 1 ORO: Francesca Porcellato (Sci di Fondo – 1Km Sprint)
  • 3 ARGENTOEnzo Masiello (Sci di Fondo – 10Km Sprint), Melania Corradini (Sci Alpino – SuperG), Gianmaria Dal Maistro – Tommaso Balasso (Sci Alpino – Super Combinata)
  • 3 BRONZOEnzo Masiello (Sci di Fondo – 15Km Sprint), Gianmaria Dal Maistro (Sci Alpino – Slalom, Gigante)

Inizia quindi la paralimpiade del riscatto, come la ha definita il presidente del Comitato paralimpico Pancalli, con una squadra ringiovanita, con qualche talento con speranza di vittoria, una squadra di sledge hockey competitiva.