I pantaloni corti – Emanuele Di Marino

Rido sempre perché sono una persona solare, e secondo me ridere, sorridere anzi, è alla base di tutto, se si sorride qualsiasi cosa viene presa in modo diverso, in modo giusto, anche se è qualcosa che non va, se sorridi alla vita è tutto diverso.

I pantaloni corti di Emanuele Di Marino

I pantaloni corti sono un po’ un tabù che avevo di quando ero piccolino, non li portavo mai anche quando faceva molto caldo, e anche quando andavo al mare era un po’ strano, perché ovviamente mi si vedeva la differenza che ho tra una gamba e l’altra, però sicuramente fare sport, e sopratutto l’atletica mi ha aiutato tantissimo, infatti adesso non mi faccio il minimo problema, anche perché non devo farmi nessun problema, perché non ce ne sono.

La laurea

Studio Giurisprudenza e sono all’ultimo anno, mi mancano pochi esami, e quest’anno con Rio l’ho accantonata un po’, perché comunque mi sto impegnando tantissimo, mi sono impegnato prima nella riabilitazione, che mi ha portato via davvero tanto tempo, e poi con gli allenamenti, però a breve diciamo mi dovrei laureare.

Però mi manca sicuramente la mia famiglia, sopratutto comunque nelle festività, perché purtroppo non riesco a scendere spesso, e quindi il rapporto con i miei cari un pochino sì mi manca, anche se a Milano mi trovo benissimo, con le strutture.

L’atletica

Roberto è un grande atleta, ha fatto la storia d’Italia della mia categoria, un esempio sicuramente perché arrivare a 48 anni, mi sembra che ha, e fare ancora tanto allenamento come fa lui, i risultati che ha, tanto di cappello, assolutamente. Ha appunto i record sui 100 e i 400 metri della mia categoria, che cercherò di portargli via il prima possibile.

Essere romantici

Essere romantici significa essere, secondo me, anche attenti a delle piccole cose, magari non bisogna per forza fare delle cose eclatanti, ma secondo me, anche i piccoli gesti, nella vita di tutti i giorni, fanno sì che una persona possa essere romantica.

Arjola è la mia ragazza, da ormai tre anni, è una persona speciale, mi trovo davvero bene, è la prima volta che convivo anche insieme, una cosa che ha segnato il rapporto mio con Arj, perché mci siamo conosciuti qui ad Ancona, ormai tre anni fa, e niente, in pratica io ho voluto condividere con lei questo momento di dolcezza, e quindi, ovviamente, le ho offerto questo Kinder, e da lì ci siamo conosciuti piano piano, e ci siamo rivisti a Grosseto e così, è iniziata questa storia…