Senza una donna… Convocati gli azzurri per PyeongChang

Sembrerebbe il titolo della famosa canzone di Zucchero invece è l’incredibile realtà italiana alle prossime paralimpiadi invernali: senza una donna, appunto…

E’ davvero inspiegabile che un paese come l’Italia non riesca più a esprimere atlete di spessore internazionale, sembrano molto lontani i tempi in cui ci emozionavamo vedendo salire sul podio campionesse come Silvia Parente, Francesca Porcellato e Melania Corradini.

Renè De Silvestro

Angelica MastrodomenicoIl Comitato Paralimpico ha infatti ufficializzato la squadra che parteciperà ai prossimi giochi di PyeongChang in Corea, composta da  26 atleti, tutti uomini. Con un’età media più bassa, 33 anni contro i 36 della disastrosa edizione di Sochi 2014, e qualche speranza di medaglia in più. Molti saranno al loro esordio in una paralimpiade, soprattutto nello sci alpino. A dire il vero la delegazione azzurra sarà guidata da una donna, Angelica Mastrodomenico, già vice capo missione di molte fortunate paralimpiadi. Florian Planker, capitano della nazionale di sledge hockey sarà invece il portabandiera.

L’elenco dei convocati

Davide Bendotti

Para Ice Sledge hockey

Gabriele Araudo, Alessandro Andreoni, Eusebiu Antochi, Bruno Balossetti, Gianluca Cavaliere, Valerio Corvino, Cristoph Depaoli, Sandro Kalegaris, Stephan Kafmann, Nils Larch, Gregory Leperdi, Andrea Macrì, Florian Planker, Roberto Radice, Gianluigi Rosa, Santino Stillitano, Werner Winkler

Snowboard

Roberto Cavicchi, Jacopo Luchini, Manuel Pozzerle, Paolo Priolo

Sci alpino

Davide Bendotti, Renè De Silvestro, la coppia Giacomo Bertagnolli/Fabrizio Casal

Sci nordico

Cristian Toninelli