Raccontare l’epilessia

Raccontare l’epilessia

RACCONTARE L’EPILESSIA

AUTORI

Paolo Benna – Dal diario di Mariangela

Laura Bessich – La paura

Elena Biasia – Basta poco

Barbara Bolzan – Avevo scelto il silenzio

Emanuela Bonfanti – La nuvoletta

Valentina Capone – Come Sandra e Raimondo

Emanuele Carignani di Novoli – Solo un po’ di buio!

Sofia Cilio – Diario segreto di un supereroe

Patrizia Colapietro – Solitudine

Sergio Colini – Binari

Cristiano Cortello – E’ o non è

Loredana D’Alesio – Chi ha paura alzi la mano

Sergio D’Angelo – Il cielo oggi appartiene all’ombra

Alice Decio – Filastrocca tremolina

Diego De Pasquale – Assenze notturne

Rachele Giacalone – -5

Sergio Grasso – A volte ho l’impressione

Maria Natalia Iiriti – A volte non abito qui

Francesca M. – Ciò che rimane dentro

Andrea Magnoni – Il ravanello

Maria Montano – Piccole Fughe

Anna Maria Monterisi – Il gioco

Daniela Morello – Il buio

Federica Mosca – Con gli occhi di un bambino

Adriana Murri – Itaca, Le belle malattie

Alberto Pellai – Io e il surf

Chiara Rognone – Chiara ed Epi un tremore di vita

Valeria Sagnotti – Imparando a n(u)otare dagli altri

Rosaria Salerno – Francesco e il “dolore” di Dario

Elisa Terzoli – Andrea

Renata Viana – The wizard

Daniela Zinetti – La corsa del domani

 

EDITORE

Fondazione Epilessia LICE – Onlus

A cura di: Oriano Mecarelli

Sapienza Universotà di Roma, Responsabile Commissione Promozione LICE, Fondazione Epilessia LICE Onlus

Sede Nazionale

c/o PTS srl

Via Nizza 45 – 00198 Roma

tel. 06/85355590

fax 06/85356060

e-mail LICE – segreteria.lice@ptsroma.it

e-mail Fondazione LICE – fondazionelice@ptsroma.it

www.lice.it

www.fondazioneepilessialice.it

 

PREZZO

Ebook 5,99 euro

La Fondazione Epilessia LICE Onlus non ha scopo di lucro ed è impegnata nel sostegno alla ricerca medico-scientifica sulle patologie dell’epilessia e sull’insieme delle malattie a essa inerenti gestendo 

finanziamenti, progetti ed eventi da assegnare a tale scopo.

La Fondazione promuove intese e convenzioni con organismi e società aventi scopi similari ai propri.

 

DESCRIZIONE LIBRO

I racconti e le poesie pubblicati in questo libro sono stati selezionati tra gli elaborati che hanno partecipato alla prima edizione del Concorso di Medicina Narrativa – Raccontare l’Epilessia, bandito da Fondazione Epilessia LICE Onlus. Con il concorso si è voluta offrire la possibilità di esprimere la propria esperienza personale e raccontare attraverso la scrittura, le difficoltà di convivere ogni giorno con l’epilessia. Gli elaborati sono stati pubblicati con la cura di mantenere la stesura originale degli autori, in cui ogni maiuscola, ogni parentesi, ogni inciso, ogni punto di sospensione, rivestono un profondo significato.

Innumerevoli sono i racconti del mondo. In primo luogo, una varietà prodigiosa di generi, distribuiti a loro volta secondo differenti sostanze come se per l’uomo ogni materia fosse adatta a ricevere i suoi racconti: il racconto è presente in tutti i luoghi, in tutte le società: il racconto comincia con la storia stessa dell’umanità; non esiste, non è mai esistito in alcun luogo un popolo senza racconti; il racconto si fa gioco della buona e della cattiva letteratura: internazionale, trans-storico, trans-culturale, il racconto è come la vita.

Come tante espressioni lessicali, la parola “crisi” deriva dalla lingua greca: vuol dire separazione, cesura, allontanamento, estraneazione.

“Da tempo non sono più una straniera, sono ricomposta nella realtà della mia storia, ma sono anche mille e mille altri stranieri. Sono stata conquistata dalla mia malattia ed è questo, forse, il progetto dell’arte medica. È, questa, la mia bella malattia.”

La vita non è quella che si è vissuta, ma quella che si ricorda e come la si ricorda per raccontarla…epilessia, un male come un altro…