B&B Like your Home, dalla vacanza alla gestione di una struttura ricettiva

Un turismo reso accessibile dagli stessi disabili. È questa l’idea alla base di “B&B Like your Home”, il progetto unico in Italia volto a favorire l’autoimpiego nel settore turistico non solo di persone con disabilità sensoriali o fisiche, ma anche con esigenze alimentari specifiche (celiaci, allergici, anziani) che hanno il desiderio di viaggiare e soggiornare in strutture adatte ad accoglierle ma anche di avviare un’attività lavorativa autonoma, senza doversi spostare da casa. 

Bed&Breakfast

Venezia, Folgaria, Veronasono solo alcune delle testimonianze riprese da Ability Channel per ciò che riguarda il turismo accessibile, esperienze che abbiamo vissuto in prima persona alloggiando in strutture atte ad accogliere clienti dai bisogni speciali. Questa volta sono proprio le persone disabili a trasformarsi in imprenditori e ad offrire la propria abitazione – ovviamente, a prova di disabile! – ai colleghi turisti. È così che, grazie ad un gruppo di enti no profit guidati dalla Fondazione Onlus Casamica e finanziati attraverso il Piano Azione Coesione “Giovani no profit” per lo sviluppo del Mezzogiorno un disabile, dopo aver attrezzato la propria casa con rampe d’accesso, bagni accessibili, montascale ecc può trasformarla in un vero e proprio Bed & Breakfast.

Vuoi metterti alla prova?

B&B

E se dovessi decidere di metterti in gioco? Non preoccuparti, riceverai tutto il supporto necessario per acquisire le competenze necessarie per aprire, gestire e commercializzare il tuo B&B, predisponendo la tua residenza e sfruttando gli ausili già in tuo possesso per accogliere turisti con bisogni speciali.

Ma essere gestore di una struttura ricettiva significa innanzitutto saper accogliere i propri ospiti, informarli sul territorio in cui si trovano, consigliare i luoghi tipici da visitare, i ristoranti dove andare e tutto ciò che possa rendere il loro soggiorno ancora più piacevole ed indimenticabile.

“B&B Like your Home” significa non solo “Turismo Accessibile”, ma anche e soprattutto “Turismo Sensibile”, ovvero un turismo volto ad elevare la qualità di vita ed a favorire la piena integrazione sociale delle persone con disabilità.

Se sei un giovane di età tra i 14 ed i 35 anni della provincia di Napoli e Salerno e sei interessato a partecipare al corso di formazione turistica/pratica vai su www.bblikeyourhome.com/blog/manifestazione-dinteresse/